Incidente piattaforma Eni, i sindacati: ''I temi della sicurezza sono tanto ricordati quanto poco applicati''

Cgil Cisl Uil Ancona 05/03/2019 - Martedì mattina si e' verificato un incidente mortale con due feriti sulla piattaforma Barbara F, di proprietà Eni, a circa 60 km dalle coste di Ancona.

Esprimiamo vicinanza e solidarietà alle famiglie dei lavoratori coinvolti nell'incidente, augurando ai feriti una pronta guarigione. E’ un incidente grave le cui cause dovranno essere accertate con la massima celerità definendo le relative responsabilità: in tal senso, esprimiamo la massima fiducia nei confronti della magistratura che si sta occupando del caso.

Questo nuovo sacrificio umano si va a sommare alle 1.133 vittime sui luoghi di lavoro del anno 2018. Troppo spesso vediamo, al di là dello specifico caso, che i temi della sicurezza sono tanto ricordati quanto poco oggetto di applicazione.

Chiediamo, dunque, con forza che venga garantita la sicurezza in tutti i luoghi di lavoro, per quanto particolari e difficili possano essere: anche in quelli più impervi come quello accaduto oggi, in mare aperto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2019 alle 17:14 sul giornale del 06 marzo 2019 - 445 letture

In questo articolo si parla di cgil, politica, cisl, marche, uil, INCIDENTE SUL LAVORO, sicurezza al lavoro, cgil cisl uil, piattaforma eni





logoEV