Spacciatore arrestato 2 volte in 8 ore. Era già evaso 7 volte dai domiciliari

arresto polizia 2' di lettura Ancona 11/03/2019 - Dentro casa aveva una piantagione di marijuana e diversi grammi di hashish pronti al confezionamento

L'uomo di 26 anni, fermato dagli Agenti della Squadra Volanti e trovato in possesso di 91 grammi di hashsih, si mostrava sospettosamente inquieto durante il confronto con gli inquirenti, che decidevano di approfondire le ricerche.

La perquisizione in casa del soggetto, un italiano originario di Pescara ma domiciliato stabilmente in Ancona, rivelava che l'intuito dei Poliziotti aveva colto nel segno. Nell'appartamento del fermato infatti venivano trovata una serra perfettamente allestita per la coltivazione in appartamento e sotto le lampade alogene una piccola coltivazione di marijuana. Oltre alla cospicua quantità di sostanza rinvenuta (19 grammi di hashish, 15 di marijuana e due contenitori rispettivamente pieni di 115 gammi e 180 grammi sempre di marijuana, per un totale di circa 330 grammi di sostanze) anche tutto l'occorrente per imballare e distribuire la marce prodotta (buste, bilancini ed altro). Raccolte le prove il 26enne si ritrovava agli arresti domiciliari, con l'accusa di detenzione e produzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Non era tuttavia finita la giornata di L.d. T. , che dopo essere stato condotto ai domicilia nel pomeriggio, si faceva trovare per strada dagli Agenti solo poche ore dopo. Era quasi la mezzanotte di domenica quando il pusher stava camminando in via Tiziano, zona Vallemiano, e sentiva le sirene delle volanti della Polizia avvicinarsi in tutta fretta. Il soggetto non poteva sapere che quelle volanti non erano lì per lui, ma per cogliere sul fatto dei ladri che stavano svaligiando un appartamento nelle vicinanze (QUI L'ARTICOLO DELL'ARRESTO), mettendosi quindi a correre per sfuggire alla Polizia. Gli Agenti nel vederlo scappare dalla Pantere ipotizzavano potesse essere essere parte della banda di scassinatori, decidendo quindi di fermarlo. Poco dopo L.d.T. Si ritrovava nuovamente in Questura, in palese effrazione dell'ordine di regime domiciliare. Non una novità per il ragazzo, che sebbene di soli 26 anni ha collezionato una lunga fedina penale, di circa 700 pagine di precedenti e già 7 evasioni dal regime di detenzione domiciliare.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it







Questo è un articolo pubblicato il 11-03-2019 alle 19:43 sul giornale del 12 marzo 2019 - 2135 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, articolo, Filippo Alfieri, arresto polizia, manette polizia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5ch