Intesa Conerobus - Enel X, Ancona modernizza e rafforza la propria flotta di bus

Conerobus 2' di lettura Ancona 19/03/2019 - Le vecchie linee autobus riconvertite ad elettrico, depositi modernizzati e la scelta dei nuovi mezzi che circoleranno in futuro ad Ancona: questo l’obiettivo del progetto, tutto Made in Italy, siglato Conerobus grazie ad un memorandum d’intesa con Enel X, un progetto che guarda all’ampliamento del sistema di trasporto pubblico elettrificato, replicando l'esperienza, diventata un caso di studio, a Santiago del Cile.

Novità che andranno ad aggiungersi alla storica filovia dove è stato previsto un parallelo progetto di forte rafforzamento e per cui Conerobus ha presentato un progetto al Ministero per completare l’attuale anello filoviario, il suo ammodernamento impiantistico e l’acquisto di nuovi filobus. Il progetto con Enel X rappresenta l’ultimo step compiuto dall’azienda anconitana nell’ambito di un ampio ventaglio di azioni volte ad ammodernare la flotta di autobus e sfruttare le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie per migliorare il livello del servizio offerto.

Quindi dopo Santiago del Cile, dove Enel X è diventata partner di Metbus con la collaborazione del costruttore BYD per il progetto di elettrificazione del sistema di trasporto pubblico, il progetto pilota sbarca in Italia grazie proprio alla collaborazione con Conerobus. Nel 2018 sono stati acquistati tramite fondi comunitari, messi a disposizione dalla Regione Marche, 30 nuovi autobus Euro 6, che hanno permesso l’eliminazione degli Euro 0 ed Euro 1 dalla flotta.

Conerobus ha inoltre dato il via alla prima sperimentazione nel trasporto pubblico italiano di un innovativo sistema anticollisione, pensato appositamente per segnalare ai conducenti dei mezzi pubblici situazioni di pericolo mentre sono al volante. Questa tecnologia, messa a punto dalla società israeliana Mobileye, specializzata nello sviluppo di soluzioni avanzate per l’assistenza alla guida, è già utilizzata all’estero.

"Conerobus – dichiara Muzio Papaveri, presidente della società - è un'azienda votata al rinnovamento, su aspetti organizzativi, sulle strutture e quindi, naturalmente, continua il suo percorso anche di innovazione tecnologica per offrire servizi all'altezza delle esigenze dei propri utenti. Questo progetto è la prova di ciò, saremo protagonisti del nostro futuro”.

La Conerobus - Società per la mobilità intercomunale, si costituisce nel giugno del 1999 dalla fusione di due aziende di trasporto della città di Ancona, l'ATMA per il servizio di collegamento urbano della città di Ancona, e il COTRAN per quello extraurbano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2019 alle 15:57 sul giornale del 20 marzo 2019 - 1367 letture

In questo articolo si parla di attualità, conerobus, trasporto pubblico locale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5vc