Quacquarini (M5S): ''Quale futuro per Fincantieri?''

movimento 5 stelle m5s Ancona 17/04/2019 - Mercoledì durante il Consiglio comunale ho presentato un'interrogazione urgente per sapere quale sarà il futuro della Fincantieri dopo che è stato concesso il nulla osta da parte dell’Amministrazione comunale per l'attivazione della procedura di Variante Localizzata al Piano Regolatore Portuale del Porto di Ancona per l'intervento di banchinamento del fronte esterno del Molo Clementino, adiacente al cantiere, da parte dell’Autorità Portuale.

Visto che a settembre 2017 l’AD di Fincantieri Giuseppe Bono aveva annunciato l'ampliamento del bacino del cantiere per consentire di lavorare navi di categoria superiore fino a 300 metri di lunghezza, e per creare un'altra banchina in modo da poter lavorare su due navi di quella taglia, e tutto ciò, si ribadisce, sempre nello stesso specchio d'acqua del nuovo banchinamento del Molo Clementino dove verrà realizzato, nelle intenzioni, un “Home Port” per le navi da crociera delle stesse dimensioni, quindi, che dovranno essere costruite prossimamente.

I lavori di raddoppio del cantiere però, nonostante i reiterati annunci della dirigenza di Fincantieri e anche da parte del sindaco, ancora non sono iniziati La preoccupazione è che tutto ciò interferisca con il nuovo progetto. L'Assessore Simonella ha risposto confermando che l'ampliamento di Fincantieri non è ancora partito ma che si procederà in quella direzione e che il nuovo attracco per le crociere non interferisce con questo perché gli spazi ci sono.

Si prende atto di questa risposta, ma resta forte il timore che questo raddoppio non parta visto che lo stesso progetto di ampliamento delle banchine, e dunque per costruire le stesse navi di oltre 300 metri, è stato presentato sempre dall’AD di Fincantieri, Giuseppe Bono, a novembre 2018, soli 5 mesi fa, alla Fincantieri di Porto Marghera, uguale a quello del cantiere di Ancona. Ci si augura che le navi da costruire siano così tante per garantire lavoro a tutti.

Non vorremmo che Fincantieri, visto che qui si creerà l’“Home Port” per l'attacco delle crociere, sposti la produzione delle stesse navi a Venezia. Speriamo di no, sarebbe un grave danno per la città. Ho chiesto all'Assessore di chiedere comunque conto a chi di dovere a che punto siamo con i lavori per Ancona.


Da Gianluca Quacquarini

Consigliere Comunale Movimento 5 Stelle Ancona





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2019 alle 20:18 sul giornale del 18 aprile 2019 - 973 letture

In questo articolo si parla di politica, porto di ancona, Movimento 5 Stelle, Gianluca Quacquarini, M5S

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6Dy