Coldiretti Marche, D'Alessio al Parco del Conero: "serve coordinamento tra aziende agricole e Parco per valorizzare il territorio"

1' di lettura Ancona 19/05/2019 - Il Parco del Conero deve passare da strumento di tutela a strumento di valorizzazione del territorio. Ne è convinta Coldiretti Marche nel commentare positivamente la nomina da parte della giunta regionale di Emilio D’Alessio a presidente dell’Ente Parco, dopo un anno e mezzo di commissariamento

Da parte sua Coldiretti Marche, attraverso il suo rappresentante in seno al direttivo, è pronta a collaborare per aumentare il confronto con tutti i portatori di interesse. “Come ad esempio – spiegano da Coldiretti Marche – l’accordo agro ambientale d’area grazie al quale, con l’Ente Parco a coordinare l’iniziativa, una cinquantina di aziende agricole si sono impegnate a mantenere la coltura biologica per i prossimi anni. Solo se tutti gli attori sapranno confrontarsi fra loro e fare rete riusciremo a portare avanti l’obiettivo di valorizzazione che ci siamo dati”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2019 alle 21:01 sul giornale del 20 maggio 2019 - 602 letture

In questo articolo si parla di attualità, coldiretti, coldiretti marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7Fz