Successo dell’inaugurazione della mostra ''Il Guasco e il Porto, la ricucitura'' su Ralph Erskine

1' di lettura Ancona 21/05/2019 - La mostra fotografica rimarrà aperta fino a giovedì 30 maggio all’Informagiovani di Ancona. Chiusura con conferenza e tavola rotonda.

La mostra è stata inaugurata, con molta partecipazione di pubblico, lunedì 20 maggio dal presidente e dal vicepresidente dell'Associazione Daniele Ballanti e Lucilla Saracini e proseguita con una Tavola rotonda di architetti e progettisti (Giulio Petti, Fausto Pugnaloni, Paolo Cesckel, Sergio Rigotti, Mauro Tarsetti, moderate dal Prof. Antonio Luccarini, profondo conoscitore della storia di Ancona e non bisognoso di presentazioni tale è la sua competenza. Non sono mancati momenti di lettura di poesie in vernacolo di Meri Ercoli e letture di aspetti di vita quotidiana prima della guerra nel rione del Porto.

Il viaggio nel tempo, ideato e organizzato dall'Associazione culturale senza scopo di lucro Ankon nostra, parte da prima della guerra fino ai giorni nostri con focus due rioni popolari e storici della nostra città: il Guasco e il Porto, un tempo un tessuto urbano e sociale vivo, un reticolo di viuzze, vicoli e piazzette. I progetti di ricostruzione dell'architetto anglo-svedese Ralph Erskine avevano lo scopo di ricucire ciò che rimaneva per restituire vita al colle più antico di Ancona.

La mostra, visitabile nei giorni di lunedì e martedì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 - mercoledì e venerdì dalle 9.30 alle 13.00 - giovedì dalle 10.00 alle 18.00, proseguirà fino a giovedì 30 maggio alle ore 16.00, chiusura che avverrà con una seconda conferenza, sempre moderata dal Prof. Antonio Luccarini. Entrata libera. La cittadinanza è invitata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2019 alle 17:35 sul giornale del 22 maggio 2019 - 1022 letture

In questo articolo si parla di cultura, ancona, Associazione civica, Ankon Nostra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7Kv