Ancona: Furto all’enoteca di via Damiano Chiesa, arrestato ladro seriale

2' di lettura Ancona 24/05/2019 - Ennesimo furto per il ladro seriale anconetano. Questa volta all’enoteca dorica di via Damiano Chiesa. Il 45enne ha tentato di fuggire all’arresto con tanto di chiave inglese in mano.

Sono stati gli Agenti delle Volanti a mettere le manette, ancora una volta, al ladro seriale M.f., anconetano di 45 anni disoccupato e tossicodipendente, noto alle forze dell’Ordine, questa volta per furto aggravato. Erano le 20.30 circa di ieri quando un passante chiamava il 113 segnalando di aver visto un uomo vestito con pantaloni neri e giacca tipo bomber scura, forzare la porta d’ingresso dell’Enoteca Dorica di via Damiano Chiesa ed introdursi all’interno. Immediatamente la Sala Operativa della Questura dorica inviava sul posto le Volanti che giungevano in pochi secondi proprio quando il ladro usciva furtivamente dal negozio tentando di allontanarsi a piedi. Armato di una chiave inglese, l’uomo fuggiva a piedi correndo tra le autovetture in sosta e cercando di sfuggire all’arresto. Ma non aveva scampo..in pochi secondi “le pantere” lo braccavano e lo bloccavano in Via Maratta. Nel corso della perquisizione personale gli agenti rinvenivano tra le tasche dei suoi pantaloni un centinaio di euro, parte delle quali in moneta, che aveva poco prima asportato dalla cassa del negozio. Infatti, poco dopo, il proprietario confermava che detta somma di denaro, era stata lasciata come fondo cassa. Nel corso degli accertamenti gli agenti appuravano che il ladro era agli arresti domiciliari, misura cautelare emessa recentemente dal Tribunale di Ancona per la commissione di furti della stesse specie. Pertanto l’uomo veniva arrestato per furto aggravato ed evasione. Lunga la scia di furti commessi dall’anconetano che annovera una serie di periodi di carcerazione, condanne, arresti e denunce a seguito della commissione di decine di decine di reati, dal 1996 ad oggi. Il 7 maggio u.s. le Volanti lo avevano arrestato subito dopo aver colpito la Caffetteria del Centro storico; lo scenario sempre lo stesso. A chiamare la Polizia fu lo stesso proprietario che, ancora nei pressi dell’esercizio, lo aveva visto forzare la porta ed introdursi nel negozio. Inseguito fino al Mercato delle Erbe, gli agenti lo beccarono mentre tentava di forzare una porta laterale per provare a rubare all’interno. M.F. è stato inoltre denunciato, negli ultimi mesi, per altri furti commessi in esercizi commerciali in quanto riconosciuto dagli agenti delle Volani dalla visione delle immagini acquisite nel corso dei sopralluoghi effettuati il 6 aprile u.s., presso un locale in ristrutturazione sito in Via Marconi, il 20 marzo, presso una pizzeria di P.zza Diaz ed il 18 febbraio presso un ristorante di C.so Amendola.






Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2019 alle 15:37 sul giornale del 25 maggio 2019 - 494 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7Sd





logoEV