Porto di Ancona: morte bianca. Giampieri, comunità portuale sconvolta da quanto accaduto

1' di lettura Ancona 10/06/2019 - Il presidente dell’Autorità di sistema portuale, l’affetto e la solidarietà di tutti noi alla famiglia del giovane lavoratore

Ancona, 10 giugno 2019 – “Tutta la comunità portuale è sconvolta da quanto è accaduto – dice Rodolfo Giampieri, presidente dell’Autorità di sistema portuale – e si stringe con affetto e solidarietà intorno alla famiglia di Luca Rizzeri, che ha perso la vita nel porto di Ancona. Siamo attoniti che possano accadere fatti del genere, convinti che la sicurezza sul posto di lavoro non si possa barattare con niente. Quando succedono cose simili, è una sconfitta per tutti”. Secondo Giampieri, “il miglior piano di sviluppo per il lavoro e l’economia è quello che mette la sicurezza al centro di ogni strategia”. Quanto successo, aggiunge Giampieri, “è ora al vaglio della Magistratura che attraverso la Capitaneria di porto di Ancona, e anche con il supporto dell’Autorità di sistema portuale, siamo certi farà totale chiarezza sull’accaduto e sulle eventuali responsabilità”. Si è stabilito che nella riunione già programmata per domani pomeriggio fra Autorità di sistema portuale e Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, l’ordine del giorno sarà allargato al tema della sicurezza in ambito lavorativo.


da Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-06-2019 alle 15:59 sul giornale del 11 giugno 2019 - 942 letture

In questo articolo si parla di attualità, Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8rR