Tornano l'arte e la creatività del festival ''AnconaCrea''

2' di lettura Ancona 19/06/2019 - Al via da giovedì 20 giugno la quinta edizione di AnconaCrea, un festival di esposizioni, performance, laboratori, street art e installazioni urbane promosso dall'Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili con la direzione artistica di William Vecchietti.

Il festival ci condurrà ancora una volta lungo un percorso ricco di multiformi espressioni artistiche e si svolgerà tra il 20 e il 29 giugno, portando l'arte in città. “Il focus del Festival, nato cinque anni fa, quest'anno sarà sul quartiere Capodimonte, che si presta in modo particolare ad interventi artistici negli spazi urbani. Per la prima volta saranno presenti artisti di livello internazionale, mentre il quartiere diventerà una sorta di museo a cielo aperto. E' stata importante la collaborazione del Comitato dei residenti per una vera e propria rivitalizzazione di tutto il quartiere”, ha spiegato l'Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Paolo Marasca.

Il direttore artistico di AnconaCrea, William Vecchietti, ha poi sottolineato come quest'anno il festival si riempia di contenuti: “l'arte dice qualcosa di importante”, ha affermato, facendo riferimento ai grandi temi affrontati quest'anno. In particolare risulta molto significativa l'importante risposta internazionale alla iniziativa di sabato 29 giugno durante il LOVE PRIDE ANCONA “Bandiere per i Diritti Love Pride”, in collaborazione con l'Associazione “LOVE IS LOVE”: hanno fatto pervenire le loro opere artisti come Percy Bertolini, Suriani Art, Aloha Oe, Je Cheung, HomoRiot, Daniel “Dusty Rebel” Albanese, Mandarino, esprimendo con l'arte la loro partecipazione all'iniziativa in difesa dei diritti LGBT con le otto bandiere che sabato 29 giugno sventoleranno nel centro di Ancona.

Anche il ruolo della donna è valorizzato in questo festival, che vede la partecipazione di molte artiste di genere femminile facendone quasi un “festival femminista”, come ha affermato William Vecchietti; inoltre sarà trattato anche il tema dei migranti, in occasione della presentazione del libro “Cercavo la fine del mare” di domenica 23 giugno, alle 17,00, in Pinacoteca. Un altro dei grandi temi che quest'anno saranno valorizzati dal festival attraverso l'arte riguarda la difesa dell'ambiente, che continuerà nel mese di settembre con il muro di CIBO, artista molto noto che ricopre i segni che a volte si trovano sui muri, come le svastiche, con espressioni artistiche sul tema del cibo. Infine - sempre per settembre - è già stato programmata la mostra, tra fotografia e scultura, al Map120, presso lo studio in Via Isonzo di Monica Pennazzi con l'artista Elio Castellana.

Per conoscere il programma completo degli eventi è possibile accedere al sito web dedicato AnconaCrea, Art Festival promosso dal Comune di Ancona (www.anconacrea.it)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-06-2019 alle 17:56 sul giornale del 20 giugno 2019 - 1104 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona, anconacrea

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8Mu





logoEV