''Rigeneriamo comunità'': presentato il bando Legacoop per contrastare lo spopolamento delle aree interne

3' di lettura Ancona 28/06/2019 - Favorire la creazione, il consolidamento e lo sviluppo di cooperative di comunità, un modello innovativo di impresa che nasce per soddisfare un interesse generale delle comunità locali. È l’obiettivo del bando Coopstartup “Rigeneriamo comunità”, promosso da Legacoop e da Coopfond, che è stato presentato venerdì mattina da Legacoop Marche nel Parlamentino della Camera di Commercio delle Marche ad Ancona.

L'iniziativa, con il sostegno di Banca Etica, Fondazione Finanza Etica, la partnership con soggetti dell’associazionismo e della promozione territoriale, punta, attraverso la partecipazione attiva dei cittadini alla gestione dei beni comuni, a contrastare lo spopolamento delle aree interne o il degrado delle città.

"Le cooperative di comunità possono svolgere qualsiasi tipo di attività aggregando, come soci, una miriade di soggetti con cui condividere lo scopo di soddisfare un bisogno collettivo - ha detto Gianfranco Alleruzzo, presidente di Legacoop Marche -, è un'opportunità per coinvolgere territori e aree urbane in difficoltà o degradate o quelle delle zone colpite dal terremoto, dove i cittadini abbiano voglia di sviluppare progetti per la creazione di servizi e di lavoro valorizzando il valore principale, quello del capitale umano, specie dei giovani".

Il bando, ha spiegato Fabio Grossetti, direttore Legacoop Marche, si rivolge a gruppi, composti da almeno tre persone, che intendano costituire un’impresa cooperativa aderente a Legacoop, e a cooperative che già aderiscono all'associazione, costituite a dal 1 gennaio 2018. I gruppi e le cooperative debbono avere sede, e prevedere che il proprio progetto si sviluppi, in aree interne, piccoli comuni, aree urbane degradate, aree agricole incolte o abbandonate, aree naturalistiche e naturali protette, aree di interesse storico, paesaggistico e culturale.

Saranno ammessi al bando idee e progetti imprenditoriali, ha detto Paolo Scaramuccia, responsabile Legacoop Cooperative di comunità, indirizzati al potenziamento delle risorse e al miglioramento della qualità della vita delle comunità locali attraverso lo sviluppo di una combinazione di attività come interventi per la riqualificazione di beni che rispondono a un interesse pubblico, alla tutela dell’ambiente, del decoro urbano e al recupero di luoghi in disuso, alla valorizzazione del patrimonio storico e culturale, allo sviluppo di energie rinnovabili, al riuso e al riciclo. "Rigeneriamo comunità - ha aggiunto Scaramuccia - è uno strumento per intercettare le vivacità delle iniziative del nostro territorio" con un percorso iniziale di un anno per arrivare alla definizione dei progetti e di tre anni di accompagnamento dalla nascita della cooperativa di comunità.

"È un percorso difficile far nascere un'impresa - ha sottolineato Gloria Rossi, coordinatrice Generazioni Legacoop Marche -, il valore aggiunto può arrivare dai giovani che possono trovare in questo bando una grande opportunità". Le candidature dovranno essere presentate online attraverso la piattaforma Coopstartup, raggiungibile dal sito www.coopstartup.it/rigeneriamocomunita entro le ore 14 del 31 Agosto 2019.

COME FUNZIONA IL BANDO

Il bando prevede una prima selezione di 20 progetti ai quali sarà garantito un supporto di formazione e di assistenza tecnica per la redazione del business plan che dovrà prevedere un piano di raccolta fondi attraverso il crowdfunding. Per i promotori di questi progetti è prevista la partecipazione gratuita ad un corso di formazione in aula organizzato dai promotori e partner di progetto; l’accesso gratuito alla piattaforma di crowdfunding “Produzioni dal basso”; l’accompagnamento alla costituzione in cooperativa da parte di Legacoop, anche se non rientranti tra i progetti vincenti.

Al termine di una seconda selezione, verranno scelti i 7 progetti vincitori cui saranno garantiti l’accompagnamento alla costituzione in cooperativa da parte delle strutture e organizzazioni territoriali di Legacoop e, se decideranno di aderire a Legacoop, il raddoppio di quanto raccolto con il crowdfunding fino ad un massimo di 10mila euro, erogati da Coopfond. A tutti i gruppi e neocooperative iscritti al bando sarà garantito l’accesso gratuito ad un programma di formazione finalizzato alla costituzione di startup cooperative attraverso la piattaforma di e-learning “10 Steps and Go”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2019 alle 16:47 sul giornale del 29 giugno 2019 - 479 letture

In questo articolo si parla di attualità, legacoop, cooperative

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a863





logoEV