Banda ultra larga: la Giunta approva la convenzione per avviare i lavori. Wi-fi a Portonovo e nelle frazioni

banda larga generico 1' di lettura Ancona 10/07/2019 - L'Amministrazione comunale ha dato il via libera alla convenzione con Infratel Italia spa per la realizzazione di reti in fibra ottica per la banda Ultra Larga nelle aree del territorio comunale nel nuovo Piano telematico della Regione Marche, aree dove non arriva la fibra ottica privata.

L'iniziativa fa capo ad una strategia nazionale per la banda Ultra Larga approvata dal Consiglio dei Ministri che affida al Ministero dello Sviluppo l'attuazione della misura, avvalendosi della società in house Infratel Italia. Ogni Regione si è attivata presso i Comuni inoltrando lo schema di sottoscrizione dell'accordo così da potere procedere con l'inizio dei lavori.

Nelle Marche la prime aree coinvolte sono state quelle colpite dal sisma e attualmente si procede con quelle denominate “bianche”: nel territorio di Ancona corrispondono, ad esempio, a Paterno, Gallignano, Montesicurio, e anche Portonovo e Mezzavalle, località – le ultime due- di alto interesse turistico.

La convenzione rientra nell'ambito delle iniziative del progetto Smart City avviato nel 2015 che ha come obiettivo quello di implementare le tecnologie per garantire un wifi pubblico e servizi web al cittadino e, dall’altro lato, di revisione delle infrastrutture telematiche e della digitalizzazione delle procedure amministrative all’interno del Comune. Tra i vari risultati messi a punto si ricorda la realizzazione e il sistema di video sorveglianza nella città di Ancona.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2019 alle 19:17 sul giornale del 11 luglio 2019 - 564 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona, banda larga

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9vQ