Torna a casa ubriaco e aggredisce moglie e figlia. Arrestato dalla Polizia

polizia pian san lazzaro 2' di lettura Ancona 14/07/2019 - L’uomo tornato a casa all’1 di notte svegliava la moglie con una secchiata di acqua fredda, poi calci e pugni contro la consorte fino a romperle una caviglia

Era circa l’una di notte tra sabato e domenica, quando alla centrale operativa della Polizia arrivava la chiamata della donna, che barricatasi in camera era riuscita a sfuggire dalla furia cieca del marito ubriaco. All’arrivo degli agenti nell’appartamento in Piano San Lazzaro l’uomo sembrava riacquistare una parvenza di lucidità, ma l’espressone terrorizzata della figlia, anche lei vittima dei colpi del sudamericano, spingeva gli Agenti della squadra volanti a prendere subito in custodia il 41enne.

Mentre due Agenti tenevano sotto controllo l’uomo i due colleghi trovavano nella camera da letto la moglie dell’uomo, ancora riversa a terra. La donna non riusciva ad alzarsi da terra a causa del forte dolore alla caviglia, che le lastre successivamente effettuate in ospedale riveleranno fratturata. Agli Agenti la donna ha raccontato di essere stata bruscamente svegliata da una secchiata di acqua gelida, subito seguita dai calci e dai pugni del marito, che nella furia era arrivato anche a schiaffeggiare la figlia. Alla base della violenza la gelosia dell’uomo, che accusava la moglie di aver concesso troppo attenzioni ad un amico della coppia la sera precedente.

Madre e figlia venivano quindi trasportate all’Ospedale Regionale di Torrette da un mezzo della Croce Gialla di Ancona. La prognosi era di policontusioni e frattura alla caviglia con prognosi di 40 giorni per la madre, mentre la figlia veniva medicata per contusioni guaribili in 7 giorni. L’uomo è stato arrestato per maltrattamenti contro familiari e conviventi e lesioni personali aggravate e trasferito presso la casa circondariale di Montacuto.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 14-07-2019 alle 13:48 sul giornale del 15 luglio 2019 - 2492 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9CH