Falconara: daspo urbano e sicurezza al centro dell'incontro tra il sindaco Signorini e il questore Cracovia

2' di lettura 16/07/2019 - Daspo urbano e questione sicurezza sono stati al centro della prima visita istituzionale al Castello del questore Claudio Cracovia, che è stato ricevuto dal sindaco Stefania Signorini nel pomeriggio di martedì 16 luglio.

L’incontro, cui ha partecipato anche il comandante della Tenenza dei carabinieri Michele Ognissanti, è seguito ai contatti telefonici dei giorni scorsi tra il dottor Cracovia e il primo cittadino falconarese. Si è parlato di sicurezza e della situazione del territorio di Falconara, oltre che della collaborazione tra carabinieri e polizia di Stato che nel corso dell’estate sarà impegnata anche lungo il litorale falconarese.

Tra gli argomenti affrontati, quello che sta maggiormente a cuore al sindaco è il Daspo urbano, su cui il questore dovrà pronunciarsi. Il Daspo, che prevede l’allontanamento da zone circoscritte e ben individuate, sarà applicato a scopo di prevenzione e di contrasto di atteggiamenti che arrecano danno e disturbo alla collettività, con atteggiamenti quali l’ubriachezza molesta, atti contrari alla pubblica decenza, abusivismo.

Su tale tipo di provvedimento l’amministrazione comunale si è impegnata attraverso la predisposizione di un nuovo regolamento di polizia urbana per ampliarne i luoghi di applicazione, come previsto dall’articolo 9 della legge 48 del 2017 e successive modificazioni e integrazioni. Attualmente le forze di polizia hanno la possibilità di applicare il Daspo mirato ad alcune zone (stazioni, aeroporti e altri uffici), ma i Comuni hanno la possibilità utilizzare questo strumento in alcune zone espressamente indicate dai regolamenti comunali.

Lo scopo del Daspo non è quello di allontanare indiscriminatamente chi viola i regolamenti comunali (comportamento che potrebbe essere censurato con una sanzione amministrativa), ma ha l’obiettivo di intervenire sulle violazioni che si concretizzano con comportamenti violenti, che mettono a rischio l’incolumità delle persone o delle cose e la convivenza civile.

"Ho apprezzato la grande disponibilità del questore Claudio Cracovia, che ha subito accolto il mio invito a confrontarci di persona sulle tematiche della sicurezza – commenta il sindaco Stefania Signorini –. Sulla questione del Daspo ci siamo trovati sulla stessa linea, che è quella della tutela della nostra comunità. Lavoreremo insieme affinché il nuovo regolamento di polizia urbana diventi presto operativo, al termine di tutti gli adempimenti necessari".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2019 alle 18:45 sul giornale del 17 luglio 2019 - 588 letture

In questo articolo si parla di politica, falconara marittima, Comune di Falconara Marittima, questore di ancona, daspo urbano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9HR





logoEV