Falconara: Porto abusivo d’armi, albanese denunciato dai Carabinieri

1' di lettura 22/07/2019 - È stato denunciato dai Carabinieri il 30enne albanese, con precedenti di polizia, per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.

Ieri sera, nell’ambito dei controlli predisposti dal Comando Tenenza per il contrasto ai reati predatori, è stata notata una Ford Focus con due stranieri a bordo, circolare in città senza alcuna meta apparente. L’auto, prontamente segnalata da un’aliquota di personale in borghese, è stata subito agganciata da una pattuglia con i colori d’istituto che ha prontamente intimato l’alt al veicolo in marcia. Immediatamente gli occupanti del mezzo - un 30enne censurato ed un 25enne entrambi di origini albanesi - hanno palesato un comportamento insofferente ai controlli, a tratti intemperante.

Tanto è bastato affinché si procedesse ad un controllo accurato del mezzo, rinvenendo a bordo, occultati sotto i sedili posteriori: - un palanchino da circa mezzo metro; - un bastone in ferro della stessa lunghezza; - una pinza inserita in un arnese multifunzione; - due grossi cacciavite a taglio da circa 30 centimetri l’uno. Entrambi gli stranieri, residenti nel mantovano, non erano in grado di fornire una giustificazione plausibile alla loro presenza sul territorio pertanto, quindi i militari, oltre a denunciare il conduttore per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli, hanno proposto per entrambi i il divieto di ritorno nel comune di Falconara Marittima per 3 anni. Gli stessi potrebbero anche aver compiuto pregressi episodi di furto in abitazionee essere messi in relazione con episodi già denunciati in provincia.






Questo è un articolo pubblicato il 22-07-2019 alle 18:28 sul giornale del 23 luglio 2019 - 664 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9Vt