Un "omaggio al Mosciolo" dall'’Accademia per la città

3' di lettura Ancona 22/07/2019 - “L’Accademia per la città - Omaggio al Mosciolo”. See Bay Hotel, Portonovo di Ancona, 18 luglio 2019

I moscioli sono cozze che crescono in modo naturale nel tratto di mare compreso fra Pietralacroce e Sirolo. Sono mitili selvatici, dal gusto unico, la cui pesca è controllata e limitata. Slow Food, dal 2004, ha costituito il Presidio del Mosciolo Selvatico di Portonovo, a tutela del valore di questo mollusco. Ciò che lo rende esclusivo è, quindi, la sua riproduzione spontanea su una scogliera rocciosa, ricca di alghe e di nutrienti, particolarmente adatta alla sua proliferazione. L’Accademia dello Stoccafisso all’Anconitana, attenta ai prodotti di eccellenza del territorio, segue da sempre con grande interesse ed apprezzamento la cultura del mosciolo, così profondamente radicata nel territorio attiguo al promontorio del Conero. L’occasione è stata valorizzata da una proposta culturale molto apprezzata dai soci dell’Accademia, in quanto rivolta ad uno dei luoghi più amati e visitati dagli Anconetani: “La Chiesetta di Santa Maria di Portonovo”; la presentazione del libro così intitolato, scritto da Stefania Sebastiani, con foto di Maurizio Bolognini. La pubblicazione documenta la storia della chiesa romanica di Santa Maria, situata all’estremità della baia di Portonovo. Il volumetto affronta le tematiche inerenti l’aspetto storico – ambientale, con particolare riferimento all’evoluzione paesaggistica, prima e dopo la grande frana che modificò completamente la baia. Presso l’auditorium “Selinunte” del See Bay Hotel di Portonovo, dopo i saluti rivolti dal Presidente dell’Accademia, avv. Pericle Truja, ai numerosi ospiti ed alle autorità intervenute all’evento, l’autrice ha piacevolmente intrattenuto i presenti, regalando suggestioni ed atmosfere legate ad un luogo davvero magico, dal fascino immutato nel tempo. La presentazione è stata preceduta da una interessantissima relazione tenuta da Maurizio Sebastiani, Presidente di Italia Nostra, sul tema “La fruizione pubblica della Chiesetta di Santa Maria di Portonovo dal 1993”. A conclusione, la proiezione dell’audiovisivo “La pietra e il tempo” del fotografo Maurizio Bolognini.

Quindi, brindisi di benvenuto nella suggestiva e panoramica terrazza del See Bay Hotel a base di bollicine, frutti di mare e pizza, preparata sul momento, con un condimento d’eccezione, lo stoccafisso all’anconitana. Ai tavoli, un menu dedicato al frutto di mare sopra ricordato, dal tema “omaggio al mosciolo”, declinato in ogni sua più classica e caratteristica preparazione, in collaborazione con Slow Food, condotta di Ancona e Conero. Prima di assaporare le prelibatezze proposte dall’Accademia, Roberto Rubegni, convivium leader della locale condotta, ha sapientemente raccontato e descritto le peculiarità di un alimento di così alto rango, incontrastato protagonista della serata: il mosciolo, preparato in ogni sua sfaccettatura per conquistare il palato degli ospiti, particolarmente competenti in materia. Ecco scendere in campo “la patata in potacchio con moscioli selvatici di Portonovo al finocchietto”, quindi una chitarrina in salsa di moscioli, dai profumi intensi con note vegetali di macchia mediterranea. A seguire, il mosciolo nelle sue preparazioni più classiche: gratinato al forno, farcito in umido, alla parmigiana croccante, e l’immancabile pepata al pomodoro. A conclusione di questo trionfo culinario, una delizia firmata da Giampaoli Dolciaria, “Mosciolchock”, guscio di cioccolato fondente con mousse alla fragola e mora del Conero, guarnito da piccola composta di frutta.

Questo intenso ed esaltante menu non poteva non essere accompagnato da interessantissimi vini del territorio: spumante brut, Marche Chardonnay, Verdicchio dei Castelli di Jesi e spumante di Moscato.

Il “mosciolo selvatico di Portonovo” ha sicuramente incantato e convinto i presenti all’evento, ospiti che l’Accademia dello Stoccafisso all’Anconitana attende sempre più numerosi alle proprie iniziative, rivolte a raccontare la storia e la cultura del nostro amato territorio.


da Accademia dello stoccafisso all\'anconitana




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2019 alle 01:37 sul giornale del 23 luglio 2019 - 594 letture

In questo articolo si parla di attualità, Accademia dello stoccafisso all'anconitana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9S0





logoEV