Osimo: Questione impianti sportivi della città: il Sindaco, "fatto il punto della situazione, prospettive future!"

3' di lettura Ancona 18/08/2019 - Passate le festività ferragostane, l’amministrazione comunale riprende i lavori, con una lunga e fitta agenda di impegni. Il primo punto riguarderà lo sport, le annesse strutture e la sicurezza che dopo i fatti di Corinaldo vede impegnato l’assessore allo sport garantire, il perfetto collaudo di tutti gli impianti sportivi alla luce delle nuove normative sulla sicurezza, la Questura di Ancona ha difatti emanato una circolare che monitorerà sul territorio la regolarità di tutti gli atti per l’agibilità per pubblico spettacolo e per tale ragione , scrive il Sindaco sulla sua bacheca social “abbiamo dato incarico per la verifica idoneità statica decennale della struttura del campo Diana ed a Passatempo ed infine per il Palabellini.

Per le strutture del Palabellini e quella di Passatempo occorre una certificazione che potrà essere rilasciata dai tecnici del settore, mentre per il campo sportivo Diana, argomento molto trattato in questi giorni a causa delle condizioni in cui la struttura si trova, il Sindaco scrive” per permettere alla 1°Squadra di giocare siamo già al lavoro per i primi di settembre per incaricare una ditta per i lavori di adeguamento recinzioni ed uscite di sicurezza per un importo di 100 mila euro, professionisti compresi per adeguarsi al pubblico spettacolo.”

Ufficiale invece la data dei lavori, sembrerebbe partiranno lunedì 19 agosto, per il rifacimento del Campo Santilli, che prevede una nuova illuminazione, i lavori dovrebbero avere una durata di 70 giorni arrivando quindi a fine lavori per fine ottobre, “come già comunicato all'U.S. Osimana, investimento di circa 400 mila euro in favore dell’attività giovanile che raggruppa più di 400 ragazzini”, ha dichiarato il Sindaco.

Per assicurare la continuità e rendere meno disagevole la situazione, l’Amministrazione ha chiesto la disponibilità dei campi delle altre società sportive con spirito collaborativo tra tutte quelle esistenti in particolare per l'utilizzo del campo sportivo di Casenuove e Padiglione. Il Sindaco annuncia poi che per “i primi di settembre inaugureremo anche il restyling della pista d'atletica Vescovara, un impianto rinnovato costato 350 mila euro che ha ottenuto grazie a questo investimento altri 14 anni di omologazione dalla Fidal, impianto fiore all'occhiello nelle Marche.”

A seguito del nubifragio di questa estate che ha colpito la città è già stato effettuato un sopralluogo nei confronti dell'impiantistica sportiva rovinata, ed è stata inviata tutta la documentazione alla sede centrale del broker assicurativo e si attendono per settembre la conclusione dell'istruttoria per poi effettuare i relativi interventi; tra quelli previsti; la sistemazione della recinzione del campo sportivo di San Biagio; il tetto fotovoltaico della piscina comunale; il geodetico al cespo; costo complessivo delle operazioni circa 200 mila euro.

Un mese pieno di lavori che prendono il via, quello di settembre, che vede l’impegno dell’Amministrazione Comunale in molti progetti come lo stesso Sindaco dichiara: “il mese di settembre sarà importante poi per sbloccare diversi progetti futuri da operare in partnership pubblico-privata. Sicuramente una struttura per la scherma e le arti marziali ed il sogno di una piscina olimpionica entrambi in zona Vescovara. A settembre infine sbloccheremo definitivamente i lavori di consolidamento delle sponde del lago di pesca sportiva a Campocavallo da troppo tempo chiuso agli amanti della pesca.”






Questo è un articolo pubblicato il 18-08-2019 alle 22:30 sul giornale del 19 agosto 2019 - 405 letture

In questo articolo si parla di attualità, sicurezza, sport, territorio, agibilità, articolo, impianti sportivi comunali





logoEV
logoEV