Fuoco su una crociera MSC: attimi di panico a bordo

MSC Sinfonia 2' di lettura Ancona 04/09/2019 - Alla mezzanotte della notte tra martedì e mercoledì un annuncio ha svegliato i passeggeri: “Qui è il capitano. C’è un incendio a bordo”. Sulla nave anche l’anconetano Danilo Cecconi

Una rilassante crociera tra Italia, Croazia e Grecia che ha però riservato ai suoi passeggeri un’imprevista notte di paura e tensione. “Era circa mezzanotte quando l’avviso che c’era un incendio a bordo è stato annunciato in tutta la nave” racconta Danilo Cecconi, dell’Hotel Concorde di Camerano. “Subito è andata via la luce e la nave si è leggermente inclinata su un lato. C’è stata molta paura e anche qualche scena di panico, soprattutto nei ponti superiori dove l’inclinazione era più percettibile, ma tutto è andato bene”.

Attimi di paura in cui in molti, in pigiama e con bambini al seguito, hanno deciso di abbandonare le proprie cabine per raggiungere il ponte attraversando i corridoi illuminati solo dalle luci di emergenza, qualcuno anche piazzandosi di fianco alle scialuppe di salvataggio. Nessuna fiamma sarebbe stata visibile ai passeggeri, né fumo, sebbene qualcuno abbia asserito di aver sentito odore di bruciato. In meno di un’ora un secondo annuncio del capitano rassicurava i passeggeri: l’incendio era stato domato e presto sarebbe stata ripristinata la corrente elettrica in tutta la nave. Tutta via la nottata non poteva proseguire nella più assoluta tranquillità dopo la forte paura presa e la corrente elettrica che di tanto in tanto continuava ad abbandonare la MSC Sinfonia, che rimaneva quasi completamente al buio nella notte del mar Ionio.

“Oggi stiamo procedendo verso Dubrovnik, costeggiando la Grecia così da essere vicini alla terra per qualsiasi evenienza. Infatti alcune parti della nave sono senza luci e si verificano ancora dei piccoli black out” racconta Cecconi. Tra le cause dell’incendio ci potrebbero essere infatti proprio i generatori di bordo e sembrerebbe che al momento siano in funzione solo due dei quattro generatori che alimentano l’imponente nave da crociera. “C’è ancora un po' di tensione e speriamo soprattutto che la notte scorra serena. Se infatti di giorni i black out non sono che un piccolo fastidio di notte rimanere senza luce in mare è una brutta sensazione per tutti” si augura Cecconi.

Nella giornata di domani la MSC Sinfonia dovrebbe raggiungere come da programma il porto di Dubrovnik, dove si potrebbe anche fermare più a lungo del previsto per controlli e sistemazioni. Un piccolo pensiero per i turisti, sollevati in ogni caso dall’esito positivo della piccola disavventura, costa sì una notte insonne, ma senza conseguenze per nessuno dei viaggiatori.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 04-09-2019 alle 19:12 sul giornale del 05 settembre 2019 - 4627 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, nave, porto di ancona, crociera, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bahU





logoEV