La Procura Generale della Corte di Ancona presenta il Bilancio Sociale, redatto grazie ad UNIVPM

2' di lettura Ancona 03/10/2019 - La Procura Generale presso la Corte di Appello di Ancona presenta in Bilancio Sociale 2018/2019 in collaborazione con l'Università Politecnica delle Marche. Il Procuratore Sottani: "Uno strumento che valorizza il lavoro del gruppo"

“Per mantenere uno stato di democrazia importante il rispetto delle leggi” ricorda il Rettore Sauro Longhi, alla presentazione del bilancio sociale della Procura Generale delle Marche, redatto in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche. Uno strumento prezioso per la Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Ancona, in particolare nello spiegare a collaboratori e stakeholder le innovazioni e i compiti all’interno dell’isitituto, in particolare come sottolineato dal Procuratore Generale Sergio Sottani: “I ringraziamenti sono doverosi all’università Politecnica e al Rettore per questa attività non scontata. Bilancio sociale rappresenta un interlocutore non solo con gli stakeholder: è un’occasione per gli studenti UNIVPM di approfondire bilancio sociale e presenta i risultati della Procura Generale nell’anno passato. Risultati merito della squadra, del personale interno e del personale di Polizia Giudiziaria e del personale amministrativo".

Tra i raggiungimenti valorizzati dal bilancio le Segreterie di Dirigenza ai Magistrati, che svolgono innovazione all'interno di ogni ufficio così da migliorare le procedure. L’informatizzazione per evitare ripetizioni, velocizzare le pratiche e ridurre lo spreco di carta. L’attenzione all’ambiente, già da tempo oggetto di una circolare alle Procure intesa ad aumentare l’ecocompatibilità.

L’incasso di 1 milione e 100 mila euro tramite lo strumento della confisca. Risultato che copre quasi tutte le spese della Procura Generale. Ultimo e più importante punto la diffusione delle conoscenze. Aiuterà la comunicazione che già lo Procura sostiene tramite sito un sito internet e i rapporti con magistrati e procuratori. Rapporto fatto di incontri con tutti procuratori che cercano di trovare un’uniformità di indirizzo, fondamentale per tutta la regione”.

Ad entrare nel merito del documento la Professoressa Maria Serena Chiucchi, Direttore del Dipartimento di Management: “Il Bilancio sociale rende trasparente un’amministrazione avvicinandola a tutti gli stakeholder. Mostra l'impatto sociale di questa organizzazione e instaura un dialogo. A ciò si associa un non scontato beneficio interno. La rendicontazione può essere un’occasione per conoscersi, capire i punti di forza, ma anche di debolezza e per migliorare. Ciò si ottiene quando ci si muove tutti insieme nei gruppi di lavoro per la redazione del bilancio. Per la realizzazione del bilancio siamo partiti come modello da quello degli enti pubblici, cercando di dare la nostra versione di quello che è bilancio per impatto sociale dell'attività procura. Documento in 4 parti principali”.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 03-10-2019 alle 19:27 sul giornale del 04 ottobre 2019 - 432 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbhp





logoEV