Il Capo della Portezione Civile Borrelli lancia da Ancona la settimana Nazionale della Protezione Civile e IO NON RISCHIO

2' di lettura Ancona 13/10/2019 - Borrelli: “Prorogare stato di calamità e rivedere i CAS. Marchigiani popolo laborioso e di lavoratori”

Inaugura da Piazza Roma la Settimana Nazionale della Protezione Civile il Capo del Dipartimento Protezione Civile, Angelo Borrelli. Lo fa dagli stand della manifestazione IO NON RISCHIO, che per tutto il weekend hanno informato i cittadini anconetani sulle buone pratiche da seguire in caso di terremoto, maremoto e alluvione (Qui l’articolo dell’iniziativa).

Una presenza quella del Capo della Protezione Civile particolarmente sentita nelle Marche, ancora segnate dalle cicatrice del sisma del 2016 e in lotta con la burocrazia della ricostruzione, tanto da far dichiarare a Borrelli: “Penso si possa prevedere una proroga dello stato di emergenza. Il governo sta lavorando per emanare un decreto legge con misure ulteriormente incisive. Una proroga che credo sia dovuta e che beneficerà degli ulteriori provvedimenti”. Cambiano però le politiche relative al CAS (Contributo Autonoma Sistemazione) “Una rimodulazione del CAS è assolutamente necessaria. Necessario verificare se qualcuno a distanza di tre anni non ha più diritto a percepire il CAS. Oggi stiamo erogando il CA a chi tre anni fa si trovava sul territorio, come ad esempio studenti dell’università di Camerino, studenti che se una volta laureati non sono più sul territorio non dovrebbe percepire il contributo”.

“Sisma che ci mostra che avremmo dovuto fare meglio, ma non è semplice, è mettere in sicurezza il nostro costruito. Cosa che possiamo fare anche grazie al sisma bonus per migliorare le nostre costruzioni. Dobbiamo migliorare anche nella gestione dell’emergenza, anche con una legislazione che preveda immediatamente la ricostruzione senza dover ogni volta iniziare da capo”. Anche parole di stima da Borrelli per la popolazione marchigiana definita “laboriosa e di lavoratori” nell’affrontare il trauma del sisma e la sfida della ricostruzione.

Il Capo della Protezione Civile ha poi passato in rassegna gli stand dell’iniziativa IO NON RISCHIO, complimentandosi con i volontari delle diverse associazioni di volontari che hanno preso parte alla manifestazione della Protezione Civile. “Una visita importantissima quella di Borrelli che è un grande ringraziamento a tutti i volontari che hanno lavorato per due giorni allestendo questa piazza in maniera perfetta e facendo un grande lavoro di informazione” osserva l’Assessore alla Protezione Civile Stefano Foresi “Un ringraziamento ai volontari anche da parte mia e del Sindaco. Una grande squadra che ha dimostrato più volte di essere una risorsa della nostra città. Ne è stata un esempio l’evacuazione per la bomba della seconda guerra mondiale, quando 350 volontari hanno permesso che tutte le operazioni avvenissero senza nessun problema”.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2019 alle 20:04 sul giornale del 14 ottobre 2019 - 612 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbCj





logoEV