Intrattenimento a confronto: Pay Tv vs Netflix

4' di lettura Ancona 18/10/2019 - Con l’avvento delle pay tv come Sky, è nato il servizio televisivo a pagamento che, per mantenersi sempre più competitivo, sviluppa sempre più servizi e proposte extra, come programmi di grande successo e contenuti sportivi.

Le nuove aziende di distribuzione via internet di film, come il famosissimo Netflix, invece, si sono concentrate su contenuti di intrattenimento, ampliando i film di propria produzione, non identificabili, però, come servizio televisivo. Confrontiamo e conosciamo meglio cosa offrono entrambe le opzioni sul mercato, di modo che la scelta di una di esse sia effettuata al meglio.

Netflix

Società che opera dal 1997, solo nel 2013 ha iniziato una fitta produzione cinematografica e una conseguente distribuzione online in tutto il mondo.
Inizialmente, infatti, Netflix era una società di noleggio DVD; dal 2008 è stato attivato un servizio on demand per lo streaming con abbonamento e poi è avvenuta l’espansione. La prima serie di successo in assoluto targata Netflix è stata House of Cards: da allora, grazie ai contenuti originali e al pacchetto continuamente rinnovato, Netflix ha raggiunto 130 milioni di utenti nel mondo.

Sky

È un marchio che identifica le società controllate dalla News Corporation di Murdoch con varie piattaforme televisive satellitari. La società nasce nel 1989 e, inizialmente, la piattaforma prevedeva solo 4 canali.

Sky Italia è nato solo nel 2003 con la fusione di altri fornitori. Il marchio ha conosciuto un rapido sviluppo: oggi sono disponibili varie piattaforme che consentono di fruire di canali televisivi, un servizio on demand dedicato per vedere film e serie TV con la possibilità di registrare i contenuti. Sky si è poi ampliato anche nel business online garantendo servizi similari su tablet e smartphone.

Mediaset Premium

Altra piattaforma che rientra nelle Pay Tv e appartiene al gruppo Sky Italia. Offre una serie di canali visibili tramite il digitale terrestre e dei servizi aggiuntivi online come Infinity.

Premium nasce nel 2005 dopo alcuni esperimenti effettuati da Mediaset, volti a creare un parallelismo con Sky in Italia solo su alcuni contenuti. Nel 2008 è divenuta ufficialmente una Pay Tv e ha ampliato il pacchetto.

Oggi Mediaset Premium offre molti canali di vario tipo, dal calcio ai programmi per adulti, ai cartoni. Propone, inoltre, pacchetti interessanti con la piattaforma DAZN per la visione esclusiva di contenuti sportivi e, con Infinity, un servizio dedicato allo streaming online. In particolare, quest’ultimo è molto simile a Netflix: lanciato nel 2013, ha avuto un discreto successo, non riuscendo tuttavia mai a equiparare il diretto avversario.

Chili

Azienda italiana che distribuisce film e serie TV. Fondata nel 2012, è specializzata nel video on demand e si è estesa anche in altri paesi, raggiungendo oltre 100 mila clienti.

Attualmente quote di Chili sono state acquisite da Sony, Warner Bros, Paramount Pictures e altri colossi del cinema. Chili è un marketplace dove è possibile acquistare film, anche singolarmente, e vederli online sui dispositivi abilitati. Vi è quindi un catalogo online che dispone anche delle ultime uscite: ognuno può registrarsi, scegliere il film, pagare per la visione e fruire del servizio.

Sono, inoltre, disposti vari altri piacevoli plus, come vendita di merchandising, possibilità di vedere cosa c’è al cinema e in quale sale ecc. Tuttavia, si tratta di un servizio molto differente dalle Pay Tv e da Netflix, che tendono a fidelizzare il cliente con un abbonamento.

Quale servizio scegliere e come districarsi tra le offerte e i contenuti

Netflix soppianterà la Pay Tv? Sembra proprio di no. La risposta è chiara, dal momento che si tratta di strutture articolate differentemente.
Sky e Mediaset, in sostanza, non si può dire siano dirette rivali ma piuttosto madre e figlia (anche perché Mediaset Premium appartiene a Sky). Per quanto riguarda Chili, la fruizione è per singolo film, quindi non è un tipo di concorrenza diretta ma, come detto, un marketplace.

Quale scegliere quindi? Se si vuole un servizio che comprenda il meglio dei canali televisivi, i programmi, lo sport e servizi aggiuntivi, allora orientatevi su Sky. Se, invece, volete qualcosa di simile ma a un costo contenuto, scegliete Mediaset Premium. Netflix è perfetto per chi ama le serie TV ma non apprezza molto la televisione, i programmi e soprattutto lo sport. Chili può essere una piattaforma cui attingere di tanto in tanto per vedere le ultime uscite e i film introvabili.

Va però specificato che per ciascuna di queste opzioni, e soprattutto per quelle che necessitano di una connessione internet, la velocità di quest’ultima e il canone mensile vanno considerati con attenzione, altrimenti non si usufruirà ottimamente dei film selezionati. L’offerta fibra Tim permette di optare per una connessione ultraveloce a un prezzo vantaggioso, che non influirà di molto sul costo finale delle serate di intrattenimento.






Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2019 alle 08:47 sul giornale del 18 ottobre 2019 - 351 letture

In questo articolo si parla di redazione, spettacoli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbNH





logoEV