KUM! Festival: ''Dal tumore alla vita'', alla Mole un confronto su oncologia e gravidanza

1' di lettura Ancona 18/10/2019 - Avere un figlio è il sogno di molti, ma a volte la vita non va come si vorrebbe: c’è chi si trova a dover affrontare una diagnosi oncologica durante la gravidanza o con bimbi appena nati e chi invece si sottopone a trattamenti antitumorali che sono spesso causa di infertilità con il timore che la possibilità di diventare genitore rimanga soltanto un sogno confinato nel cassetto.

Situazioni le cui ripercussioni a volte possono essere psicologicamente devastanti. OggiAggiungi un appuntamento per oggi però, grazie soprattutto al prezioso contributo della ricerca scientifica, una diagnosi tumorale non significa rinunciare a vivere.

Ed è proprio questo il messaggio racchiuso nel titolo “BIOS E ANTIBIOS: DAL TUMORE ALLA VITA” che domenica 20 ottobre alle 16.30 presso la Sala delle Polveri alla Mole Vanvitelliana di Ancona vedrà un tavolo di confronto al quale parteciperanno la Professoressa Rossana Berardi Direttore Clinica Oncologica Università Politecnica delle Marche-Ospedali Riuniti di Ancona, Michele Caporossi Direttore Generale Ospedali Riuniti di Ancona, Francesca Tilio Artista e fotografa e autrice del Pink Project, Antonio Luccarini Docente di Filosofia.

Un dibattito moderato dal giornalista Maurizio Socci che trova spazio all’interno della terza edizione del KUM festival organizzato dal Comune di Ancona e dal Fondo Mole Vanvitelliana. Ci sarà la partecipazione di Marcangola, Rete di Associazioni che operano in ambito oncologico marchigiano coordinata da Rossana Berardi e Renato Bisonni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2019 alle 17:34 sul giornale del 19 ottobre 2019 - 614 letture

In questo articolo si parla di attualità, oncologia, Kum festival

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbQf