Regionali 2020: il Pd Marche riparte dalla "Costituente delle idee". Galati: "Risposte chiare alle domande dei cittadini"

3' di lettura Ancona 23/10/2019 - L’idea è decisamente interessante e coinvolgente, tanto che ad oggi oltre cento cittadini hanno fatto la loro proposta online per una regione migliore. L’idea partita dalla sede del Partito Democratico delle Marche in vista delle Elezioni Regionali 2020. Il Segretario Regionale Giovanni Gostoli ha infatti annunciato lo scorso mese di settembre la “Costituente delle idee”. Ad illustrarla ha pensato la responsabile della comunicazione del PD Marche, l’ascolana Valentina Galati.

Di cosa si tratta? “Come nuova frontiera della comunicazione politica, abbiamo predisposto una piattaforma digitale per raccogliere proposte e idee che contribuiranno a definire le priorità programmatiche da condividere nei prossimi mesi con la coalizione di centrosinistra in vista delle regionali di primavera. Parallelamente in queste settimane si stanno svolgendo una serie di iniziative nei vari territori da nord a sud della nostra regione. Vogliamo costruire una grande alleanza non contro qualcuno, ma per fare qualcosa per i marchigiani. Sui temi concreti, prima che sui nomi. Territorio, temi e web sono le strade del percorso di ascolto e partecipazione che ha avviato il Pd regionale".

Sulla comunicazione del PD Marche, quali sono gli strumenti e le strategie in campo: “Faccio una premessa, la comunicazione digitale non si vuole sostituire ai luoghi della partecipazione politica cosiddetti tradizionali, dove l’incontro tra persone costituisce l’esperienza più grande. Viene però riconosciuta la necessità di forme di partecipazione civica che trovano nei social media nuove possibilità di espressione. Detto questo abbiamo a disposizione diversi canali di comunicazione, quali il sito www.pdmarche.it costantemente aggiornato con news relative la politica regionale e nazionale. L’App scaricabile su dispositivi Android ed Apple, e siamo presenti su tutti i social media per garantire la massima condivisione dei contenuti che vogliamo arrivino il più possibile alla comunità dem marchigiana. Non siamo interessati al mero esercizio della “web propaganda”, ma vogliamo garantire una buona consapevolezza delle cose fatte a tutti i livelli amministrativi. Crediamo fortemente nell’informazione (e non nella semplificazione) culturale e quindi abbiamo avviato anche un servizio settimanale di newsletter che comunica agli iscritti gli eventi politici salienti, e fornisce approfondimenti utili alla discussione dei marchigiani. Il nostro punto di forza? Credo sia la coesione tra i vari territori, - fare rete - a sostegno di temi comuni come ambiente, sanità, lavoro, aree interne, scuola e università, per citarne solo alcuni, in cui il nostro partito crede da sempre e su cui punta ad investire nuove energie.

Anche il Partito Nazionale ha comunicato di recente una svolta digitale 2.0 e lancerà a breve un’App rendendo così per l’iscritto, centrale la possibilità di partecipare in maniera diversa alle attività organizzative e politiche del PD. Sarà l’agorà digitale del partito, dove gli iscritti potranno svolgere volendo, le attività che oggi si fanno nelle sezioni. Ricordo che l’App è un canale di comunicazione che si aggiunge e non si sostituisce a nessun organismo o aspetto organizzativo di esso. L’obiettivo ambizioso è quello di intercettare virtualmente anche i militanti e i simpatizzanti, che potranno confrontarsi, discutere e informarsi".

Tornando alla Costituente, come può fare un cittadino per proporre la sua idea di miglioramento: "Dovrà visitare la piattaforma web ed inviarci il proprio contributo. E’ molto semplice: basta accedere al nostro sito oppure scaricare nel cellulare la 'App' del Pd Marche, entrare nella sezione 'Costituente delle Idee' e cliccando su 'partecipa anche tu' appaiono tutti gli ambiti tematici dove poter scrivere il proprio contributo a fronte di un semplice quesito. Come ho già detto in assemblea regionale nel corso del mio intervento, sono entusiasta per le tante proposte pervenute finora e ringrazio coloro i quali si sono già espressi, ma ricordo che sono le ultime settimane per poter partecipare, le più decisive, in cui ognuno, con la propria energia, entusiasmo e competenza, potrà fare la differenza per contribuire ad una visione collettiva e ideale di comunità.

Le Marche devono crescere, devono diventare sempre più competitive, devono avere risposte chiare da dare alle domande dei cittadini, è questa la sfida che ci attende”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2019 alle 15:35 sul giornale del 24 ottobre 2019 - 419 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, marche, pd, pd marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bb1a