Appalti: Bufera in Comune, quattro gli assessori indagati

Comune di Ancona 2' di lettura Ancona 08/11/2019 - Ci sarebbero anche quattro assessori tra gli indagati nell'inchiesta sulla corruzione che giovedì ha travolto il Comune di Ancona, con perquisizioni della polizia negli uffici e l'arresto di un geometra comunale.

Nel blitz della Squadra mobile, oltre al geometra della Direzione manutenzioni frana e protezione civile, finito a Montacuto, sono stati arrestati, ai domiciliari, quattro imprenditori accusati di aver corrotto il funzionario pubblico. Gli indagati sono in tutto trenta.

Tra loro ci sarebbero anche alcuni dirigenti comunali e quattro assessori, che sarebbero accusati a vario titolo di turbativa d’asta, omissione di atti d’ufficio, abuso d’ufficio e truffa. A nessuno di loro viene contestata la corruzione, sarebbero infatti estranei al giro corruttivo messi in piedi dagli arrestati. Solo il titolare ai Lavori pubblici Paolo Manarini risulta essere indagato per fatti direttamente collegati a quelli al centro dell'inchiesta: "truffa, turbativa d’asta, abuso d’ufficio e non ultima truffa aggravata allo Stato" stando a fonti ufficiali. Gli altri tre, Stefano Foresi, Paolo Marasca e il vicesindaco Pierpaolo Sediari, sarebbero indagati per un filone d'inchiesta parallelo. Per il Vice Sindaco Pierpaolo Sediari andrebbe a profilarsi la "turbativa d’asta", mentre per gli assessori Paolo Marasca (alla Cultura) e Stefano Foresi (Manutenzione, Protezione Civile e Sicurezza) sarebbero entrambi indagati per "omissione d’atto d’ufficio" relativo alla sicurezza di alcuni stabili comunali. Tutte accuse ancora da chiarire e sulle quali si farà presto luce.

Sul presunto coinvolgimento degli assessori è intervenuta anche la sindaca Valeria Mancinelli che in una nota ha dichiarato: "Conosco e stimo i miei assessori ed ho piena fiducia nei loro confronti. Verso l'assessore Manarini non esiste alcuna ipotesi di corruzione o concussione. Leggo da indiscrezioni giornalistiche che altri assessori sarebbero indagati. La fonte si riferisce a vicende che non hanno niente a che fare con i lavori pubblici e con l'arresto del geometra. Ho verificato che i presunti assessori indagati non hanno ricevuto comunicazione alcuna e sempre dalle indiscrezioni di stampa non esisterebbero comunque problematiche riconducibili a corruzione e concussione".






Questo è un articolo pubblicato il 08-11-2019 alle 12:21 sul giornale del 09 novembre 2019 - 3650 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, ancona, comune di ancona, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcy6





Array ( [0] => 00000 [1] => [2] => )