La chiaravallese Maddalena Fenucci interpreta Cassandra nel monologo di Pertosa

1' di lettura Ancona 08/11/2019 - Maddalena Fenucci è “Cassandra” nello spettacolo prodotto da Nuovi Linguaggi e Incerti Percorsi per la regia di Andrea Anconetani che viene portato in scena sabato sera alle 21,30 all’Accademia 56 in via Tombesi, 8 ad Ancona.

Nel monologo teatrale scritto da Alessandro Pertosa, interpretato dall’attrice di Chiaravalle sulle le scenografie di Massimiliano Orlandoni, i temi portanti sono quelli del tempo e del rimpianto. hi ha desiderato ed ottenuto il dono della profezia vive sospeso in un astratto, infinito presente.

Per tutti il passato è il regno del rimpianto, il luogo dell’ineluttabile, del già compiuto ("ciò che è fatto non può essere non fatto" , dichiara Lady Macbeth). Ma, per chi ha avuto il dono-dannazione di scorgere con chiarezza oltre il presente, il tema del rimpianto si proietta all’infinito e non v’è nessuna salvezza possibile, neppure nel futuro.

Vi è poi un altro tema che è connesso ai precedenti: quello del viaggio, della finzione romanzesca, l’unico concepibile scampo all’inferno della trasparenza.

In questo monologo di Alessandro Pertosa la Cassandra mitologica rimane sullo sfondo, presupposta, mentre a svelarsi, e rivelarsi, è il suo mondo interiore, l’intimo straziante dolore sotteso al conoscere. La schiacciante violenza della verità.

Il costo del biglietto intero è di 12 euro (ridotto 8 euro), i posti sono limitati e per prenotare si può chiamare o mandare un messaggio al 392.7704328.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it







Questo è un articolo pubblicato il 08-11-2019 alle 17:37 sul giornale del 09 novembre 2019 - 545 letture

In questo articolo si parla di jesi, ancona, spettacoli, cristina carnevali, maddalena fenucci, articolo, cassandra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcz8





logoEV
logoEV