Zaffiri sull'inchiesta in Comune: ''Finalmente il coperchio è saltato. Mancinelli si dimetta''

Sandro Zaffiri 1' di lettura Ancona 08/11/2019 - La bufera che si è scatenata sul Comune di Ancona, ma soprattutto sulla testa del Sindaco del Mondo Valeria Mancinelli, ha fatto emergere la cattiva amministrazione del PD anche nel nostro territorio, così interviene il Capogruppo della Lega in Regione Sandro Zaffiri.

L'inchiesta vede tra gli indagati ben 4 Assessori comunali e quindi la politica è pienamente coinvolta, prosegue Zaffiri. Stiamo parlando di soldi dei cittadini che in quanto tali dovrebbero essere gestiti in maniera oculata e trasparente, mentre - sostiene Zaffiri - ci troviamo di fronte ad un sistema di potere che vede troppo spesso favoriti gli amici e gli amici degli amici, non solo negli appalti ma anche nei concorsi pubblici. Proprio oggi infatti Zaffiri, accompagnato dal Segretario Provinciale della Lega Milco Mariani, ha consegnato nelle mani di un notaio una busta contenente i nomi di alcuni dei probabili vincitori di due concorsi in ambito sanitario.

Siamo garantisti e la presunzione d'innocenza vale anche per i nostri avversari politici ma chiediamo al Sindaco Mancinelli di dimettersi al più presto visto il totale fallimento politico e amministrativo che sta emergendo a seguito dell'inchiesta in corso. Il riconoscimento di Sindaco del Mondo della Mancinelli e il titolo del suo libro “I principi del buongoverno” presentato solo qualche giorno fa, cozzano con i fatti di queste ore e forse - conclude Zaffiri - il titolo doveva essere “I principi del malgoverno”.


Sandro Zaffiri Capogruppo Lega Consiglio Regionale delle Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-11-2019 alle 19:15 sul giornale del 09 novembre 2019 - 1634 letture

In questo articolo si parla di politica, comune di ancona, sandro zaffiri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcAi





logoEV
logoEV