Libriamoci: torna l'iniziativa nazionale di lettura nelle scuole

Libro, lettura generica 4' di lettura Ancona 11/11/2019 - Da lunedì e fino a sabato 16 novembre si terrà la sesta edizione di “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole”, iniziativa nazionale rivolta alle scuole di tutta Italia, dall'infanzia alle superiori, promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura.

Lo scopo di “Libriamoci” è quello di divulgare tra i più giovani la bellezza della lettura ad alta voce e mostrare loro il suo potere di coinvolgimento, inserendo nelle attività scolastiche delle sei giornate momenti di lettura ad alta voce svincolati da ogni genere di valutazione. I filoni tematici suggeriti quest'anno sono tre: “Gianni Rodari: il gioco delle parole, tra suoni e colori”, in preparazione delle celebrazioni del centenario dalla nascita; “Noi salveremo il pianeta”, sul ruolo decisivo delle nuove generazioni nella lotta ai cambiamenti climatici; “La finestra sul mondo: perché leggere i giornali”.

Ad Ancona la Biblioteca Benincasa ha organizzato l' iniziativa attraverso la Biblioteca Ragazzi “A. Novelli” del Comune, che l'ha promossa e la sostiene in tutte le scuole della città, da quelle dell' infanzia agli istituti superiori, fornendo il supporto informativo e gli strumenti idonei per poter partecipare. Le scuole che hanno aderito all'iniziativa hanno potuto usufruire sia del prestito librario gratuito dei testi relativi alle tematiche proposte, sia della presenza di un lettore in classe.

Quest'anno partecipano a “Libriamoci” plessi interi come quelli De Amicis-Tommaseo-Ferrucci, Pie Venerini, Donatello, Pascoli-Leopardi. Vi sono nuove presenze, come il nido Albero delle Coccole e il Liceo Rinaldini. I numeri molto elevati delle adesioni testimoniano il vivo interesse da parte delle scuole anconetane di ogni ordine e grado: sono stati coinvolti tutti gli istituti comprensivi della città e le scuole secondarie di secondo grado, per un totale di 1755 tra bambini e ragazzi partecipanti. Alcune Scuole dell'Infanzia (Piaget, XXV Aprile, Verne, Garibaldi, Tombari) aderiscono all'iniziativa per la prima volta, usufruendo del prestito librario.

L'iniziativa che ha incontrato il maggior coinvolgimento è stata la lettura ad alta voce nelle classi. Va sottolineato, oltre al gran numero di bambini e ragazzi partecipanti, che in tanti hanno accettato di dare la propria disponibilità per partecipare al progetto come lettori: cittadini, uomini e donne delle istituzioni amministrative della città di Ancona, volontari, bibliotecari, giornalisti, attori, scrittori e poeti, giovani.

Ricordiamo Paola Giorgi, che già lo scorso anno partecipò a “Libriamoci”, la scrittrice Rina Bontempi e il poeta Fabio Serpilli: leggeranno nelle classi testi di Rodari e sull'ambiente presso il comprensivo De Amicis-Tommaseo. Nuova è la partecipazione di Maurizio Socci, giornalista di Etv Marche, che leggerà presso le Scuole Pie Venerini sabato 16 novembre in occasione dell'Open Day della scuola e della giornalista Federica Zandri del Comune di Ancona, impegnata presso il Savoia-Benincasa; entrambi svilupperanno nelle classi le tematiche collegate al mondo dell'informazione. Tra i nuovi lettori di quest'anno segnaliamo anche Andrea Alfieri, impegnato in attività legate al mondo universitario e giovanile.

Quest'anno a “Libriamoci” aderisce in modo significativo il mondo istituzionale cittadino. Ricordiamo infatti la presenza come lettore dell'Assessore alla Cultura del Comune di Ancona Paolo Marasca, anche lui alla seconda esperienza come lettore in “Libriamoci”; quest'anno leggerà testi legati al filone dell'ambiente alla Scuola primaria Maggini e alla secondaria di primo grado Pascoli-Leopardi. Anche Susanna Dini, Presidente del Consiglio Comunale di Ancona, sarà impegnata come lettrice sul tema dell'ambiente presso la Scuola dell'Infanzia Verbena.

Significativa è la presenza dei consiglieri comunali, che leggeranno ad alta voce brani di Rodari e storie sull'ambiente per gli alunni di numerose scuole di Ancona: Chiara Censi alle Rodari e alla secondaria di primo grado Pascoli-Leopardi; Angelo Eliantonio alla Secondaria di primo grado Donatello, Mirella Giangiacomi presso la Scuola dell'Infanzia Manzotti a Sappanico; Massimo Fazzini alla Primaria Rodari; Lucia Trenta alla Primaria Alighieri di Collemarino.

Un significativo ringraziamento a tutti i lettori volontari e a tutte le scuole partecipanti, che testimoniano con il loro interesse come Ancona sia davvero una “Città che legge”, come recita il riconoscimento che il comune ha ottenuto da parte del Centro per il Libro e la Lettura, in virtù dell'impegno della città nel riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2019 alle 16:52 sul giornale del 12 novembre 2019 - 727 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona, libriamoci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcEX





logoEV
logoEV