La proposta del M5S: una commissione permanente sul controllo di gestione del Comune

Comune di Ancona 2' di lettura Ancona 14/11/2019 - Pagine e pagine nei fascicoli sequestrati da dove emergerebbero le situazioni di “illecita gestione della cosa pubblica”. La domanda che ci poniamo è: sono soltanto le Opere Pubbliche nel mirino delle Procure? Sono o no “attenzionati” anche altri settori?

Uno di quelli in cui girano parecchi "soldini" è quello degli appalti dei servizi, e, nello specifico di quelli socio-sanitari, dove si registra: la curiosa ricorrenza delle “stesse” cooperative quanto agli affidamenti, l’espletamento di procedure negoziali in luogo di bandi pubblici, la mancanza di rotazione quanto alla scelta del contraente, le proroghe negli affidamenti che, per legge, sarebbero vietate...insomma una disinvolta interpretazione del codice appalti.

Abbiamo prodotto molti esposti sul tema: il più "antico" riguardava l’affidamento di Villa Almagià: vent’anni di proroghe, milioni di euro di affidamento senza gara. La segnalazione provocò l’ispezione dell’ANAC nel 2015 e una specifica “reprimenda”. L’ultima, per cui è stato prodotto esposto anche alla Procura della Repubblica, la “strana” concessione ad una altrettanto strana associazione “il Fagiolo Magico” di un servizio di sostegno a persone con disagio psichico: “in mezzo” c’è molto da raccontare...

Ciò che emerge evidente è che la macchina comunale è “bloccata” da tempo (o meglio gira benissimo a favore di pochi) e nonostante i Direttori Generali (pagati lautamente) il “sistema” è rimasto com’era, ovvero: inceppato. A nulla sono valse le nostre attività esercitate solo con gli strumenti che l’ordinamento ci mette a disposizione e contro la pervicace resistenza al cambiamento del Sindaco e della Giunta che la sostiene. Il modello Mancinelli non funziona e i cittadini, molti dei quali inconsapevoli, stanno pagando un prezzo troppo alto a chi si è “felicemente adattato”.

Più che una Commissione di indagine specifica occorrerebbe, con particolare urgenza, la costituzione di apposita Commissione consiliare permanente sul controllo di gestione del Comune. Già depositata nella scorsa consiliatura è stata bocciata dalla Maggioranza. Speriamo che la proposta di delibera che depositeremo oggi, venga accolta con altro atteggiamento.

Visto che si proclama trasparenza a parole, aspettiamo ora fatti concreti come l'appoggio, anche da parte della maggioranza, alla nostra proposta di delibera per l'istituzione della Commissione consiliare permanente sul controllo di gestione. Essa rappresenta una garanzia per tutti, tanto che è stata proposta anni fa dall'ANCI nazionale ed è presente in molti comuni italiani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-11-2019 alle 17:11 sul giornale del 15 novembre 2019 - 1097 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, comune di ancona, Gruppo Consiliare M5S Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcOB





logoEV
logoEV