Ancona: aggredisce la moglie con un cacciavite, arrestato un 57enne

carabinieri arresto 1' di lettura Ancona 18/11/2019 - Aggredisce la moglie e la colpisce più volte alla schiena con un grosso cacciavite al termine dell'ennesima lite: arrestato dai carabinieri un 57enne tunisino residente da anni ad Ancona.

La moglie, connazionale dell'uomo, 44 anni, è stata portata a Torrette per le ferite subite: per lei una prognosi di 40 giorni. L'episodio è avvenuto domenica pomeriggio nell'appartamento della coppia in via Maestri del Lavoro.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della Sezione Radiomobile del Norm della Compagnia di Ancona, l'uomo non accettava la fine della relazione con la moglie, durata 26 anni. Negli ultimi mesi polizia e carabinieri erano intervenuti più volte presso la loro abitazione per i violenti litigi tra i due.

Così domenica, al termine dell'ennesima lite, l'uomo ha scaraventato la consorte a terra, ha preso un cacciavite lungo 18 centimetri e le ha sferrato quattro fendenti alla schiena, sotto lo sguardo dei figli. È stato lo stesso 57enne a chiamare i carabinieri.

La 44enne è stata soccorsa dal 118 e trasportata al pronto soccorso di Torrette: ha riportato delle profonde ferite alla schiena, giudicate guaribili in 40 giorni. Il 57enne è stato arrestato dai militari con le accuse di lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia e portato al carcere di Montacuto.






Questo è un articolo pubblicato il 18-11-2019 alle 16:33 sul giornale del 19 novembre 2019 - 661 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, aggressione, marco vitaloni, articolo, lesioni personali aggravate, lite in famiglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcXb





logoEV