Una via intitolata a Stefano Cucchi: la proposta di Rubini (AIC)

Stefano Cucchi 1' di lettura Ancona 20/11/2019 - Il Comune di Ancona individui una via da intitolare alla memoria di Stefano Cucchi, "vittima innocente dello Stato Italiano": è la proposta contenuta nella mozione presentata in Consiglio comunale da Francesco Rubini, consigliere di Altra Idea di Città.

Rubini chiede anche al sindaco e alla Giunta di "inviare un messaggio istituzionale di solidarietà e sostegno alla famiglia Cucchi a nome dell’intera città di Ancona comunicando l’approvazione della mozione".

Stefano Cucchi morì a 31 anni il 22 ottobre 2009 mentre era in custodia cautelare, una settimana dopo il fermo per droga. È di pochi giorni fa la sentenza della Corte di Assise di Roma che ha condannato i due carabinieri Alessio di Bernardo e Raffaele d’Alessandro a 12 anni di reclusione per il reato di omicidio preterintenzionale.

"La sentenza - scrive Rubini - cristallizza in sede giudiziaria quanto già chiaro da molti anni: Stefano Cucchi è stato pestato violentemente subito dopo il suo fermo dai carabinieri Di Bernardo e d’Alessandro e poi lasciato morire. La decisione della Corte d’Assisse, inoltre, fa luce sulla lunga sequela di depistaggi e falsi in atto pubblico che hanno caratterizzato la catena di comando dei Carabinieri, impegnata fin dall’inizio nel tentativo di insabbiare le responsabilità dei suoi componenti".


da Francesco Rubini
 
capogruppo Altra Idea di Città





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2019 alle 18:00 sul giornale del 21 novembre 2019 - 1054 letture

In questo articolo si parla di politica, stefano cucchi, Francesco Rubini, altra idea di città

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bc4I





logoEV
logoEV