Ceriscioli al convegno nazionale della sezione di Neuroradiologia della SIRM in corso ad Ancona

1' di lettura Ancona 21/11/2019 -

Si è permesso di cambiare le vecchie macchine con nuovi strumenti che dialogano tra loro, che sono in rete o alimentano in maniera automatica il fascicolo elettronico, permettendo di qualificare fortemente l’attività dei nostri centri in generale, in particolare dell’Ospedale di Torrette che è divenuto un’eccellenza assoluta per l’assistenza e per la ricerca. Grazie alle tecnologie a disposizione è possibile non solo avere risultati diagnostici importanti ma è dimostrato che si spende meno evitando repliche di esami in tempi più rapidi. Questo di oggi è un appuntamento che permetterà ai professionisti di scambiarsi le pratiche migliori per offrire sempre maggiore assistenza alle nostre comunità”.

Così il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, intervenuto al Raduno congiunto dei gruppi regionali della SIRM di Marche Umbria ed Emilia Romagna e convegno nazionale della sezione di Neuroradiologia. Un momento di aggiornamento e confronto tra i medici radiologi delle tre regioni con fattiva collaborazione dei medici radiologi ospedalieri e delle 6 Università per elevare al massimo l’impegno e le competenze tecniche e professionali nelle strutture.

Si discute dei problemi delle strutture di Diagnostica per Immagini delle tre Regioni, dei percorsi diagnostici e terapeutici dell’ictus ischemico acuto, delle patologie degenerative del sistema nervoso centrale (Parkinson, Alzheimer), dello stato dell’arte nella diagnostica e nel follow-up dei tumori cerebrali. Il convegno è iniziato con una sessione dedicata ai giovani radiologi che saranno il futuro delle strutture ospedaliere e universitarie.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2019 alle 16:14 sul giornale del 22 novembre 2019 - 643 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, ancona, marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bc7b





logoEV
logoEV