Bando Aerdorica, Zaffiri (Lega): ''La Regione smetta l’euforia per aver salvato la società''

Sandro Zaffiri 1' di lettura Ancona 12/12/2019 - “La cosa che più mi auguro è che, alla scadenza del nuovo bando, prevista all’indomani dell’epifania, la Regione si meriti un plauso e non un pezzo di carbone”.

E’ la sincera speranza del capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Sandro Zaffiri, di fronte all’ennesima dimostrazione di disattenzione della Giunta regionale nei confronti dell’esigenza di accompagnare quanto più possibile il rilancio dell’aeroporto.

“Incassato il salvataggio della Società di gestione dell'infrastruttura, soltanto grazie ai soldi di tutti i marchigiani – afferma Zaffiri – la Regione non ha evidentemente saputo rendere attrattivo, con adeguate risorse, il bando per la creazione di nuove rotte. L’assenza di un piano di rilancio, i ritardi sull’attivazione di importanti rotte interne, assieme a quelle più esotiche sono cose che il Carroccio denuncia da tempo…

Certamente, oggi, il ruolo di regia è passato al socio privato, ma la massima istituzione regionale non può abdicare di fronte alla esigenza di accompagnare la fase di sviluppo con proprie risorse e con la attenzione che merita un’infrastruttura così importante per le Marche e per tutti i marchigiani”.


Sandro Zaffiri Capogruppo Lega Consiglio Regionale delle Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2019 alle 16:34 sul giornale del 13 dicembre 2019 - 176 letture

In questo articolo si parla di politica, aerdorica, lega nord, sandro zaffiri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdZU





logoEV