Pesaro: Vedono la polizia, gettano la droga nel cestino alla fermata degli autobus: indagate due persone

Stazione bus Pesaro 2' di lettura Ancona 14/12/2019 - Due persone, un uomo e una donna, sono stati denunciati a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Vedono arrivare la polizia e gettano via due etti di marijuana

Nel corso dei consueti specifici controlli svolti nel pomeriggio del 12 dicembre congiuntamente da personale della locale Squadra Mobile e dell'U.P.G.S.P., nella circostanza coadiuvati anche da un'unità cinofila della Questura di Ancona, durante il controllo effettuato in piazzale Falcone e Borsellino, sia nell'ormai noto Parco delle Rimembranze che alla sala d'attesa del capolinea degli autobus, comprese le adiacenti attività commerciali, gli operatori della Polizia di Stato hanno individuato, all'interno di una di tali attività, una coppia di stranieri che appena notata l'arrivo delle auto della polizia si è spostata nell'adiacente sala d'aspetto disfacendosi di una busta, gettandola in un cestino porta rifiuti.

La stessa coppia non si era però accorta che i loro movimenti erano già monitorati da personale della Squadra Mobile che si era portata in anticipatamente presente sul posto. Subito recuperata, la busta gettata, che aveva immediatamente attirato anche il fiuto del cane “Ermes" dai Cinofili di Ancona, ha risultato contenere 10 involucri in cellophane, accuratamente termosigillati e pressochè identici in fattezze e dimensioni, contenenti marijuana del peso complessivo di grammi 35 circa.

I due identificati in M.K., marocchino, di anni 37, pluripregiudicato nullafacente e K.Z., polacca, di anni 36, anch'essa pregiudicata e nullafacente, entrambi senza fissa dimora, sono stati denuncaiti in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

All'uomo, che aveva già a suo carico la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Ancona, è stato eseguito il provvedimento di aggravamento della stessa emesso dall'A.G. di quella città. Avrà l'obbligo di presentazione per due volte al giorno presso la Stazione dei Carabinieri.

In precedenza, nel corso della mattinata dello stesso giorno, personale della Squadra Mobile,è intervenuta e a proceduto alla perquisizione di una giovane donna sospettata di condurre una attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

La stessa, dimorante in una attività alloggiativa di questo centro, è stata sorpresa a detenere n.5 dosi di cocaina, del peso complessivo di circa tre grammi, due di un peso maggiore, c.d. "intero" e tre di minor peso c.d. "mezzini” al fine di soddisfare le richieste anche di quei clienti con minor disponibilità economiche. Anche tale ultima donna è stata indagata per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Non si ferma quindi l'attività della Polizia di Stato contro lo spaccio delle sostanze stupefacenti, sia quelle c.d. leggere che quelle c.d. pesanti, anche nei confronti dei piccoli spacciatori ed in particolare in quelle zone ritenute ormai luoghi ove è più semplice trovare tali sostanze.






Questo è un articolo pubblicato il 14-12-2019 alle 17:13 sul giornale del 15 dicembre 2019 - 159 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bd6v





logoEV