20 marzo 2020







...

Continuano i controlli della polizia locale di Ancona per verificare l'osservanza delle norme contro la diffusione del coronavirus: una persona è stata denunciata e un'altra sanzionata


...

La diffusione dei casi di coronavirus nelle Marche non è omogenea sul territorio. La provincia di Pesaro e Urbino è decisamente la più colpita, seguono Ancona, Macerata, Fermo e Ascoli. Abbiamo analizzato la crescita giornaliera di ogni provincia.






...

L’emergenza Coronavirus ha cambiato il rito dell’ultimo saluto, questa contingenza ha drasticamente modificato il concetto del funerale, che ora non è più il momento in cui si può vivere un dolore, ma è divenuta una pratica costrettamente veloce.




...

La giustizia ai tempi del Coronavirus non si ferma. Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Ancona ha optato per la chiusura della segreteria attivando la modalità dello smart working per le dipendenti. I consiglieri sono a disposizione come sempre per svolgere sia l’ordinaria attività che per fornire ai colleghi le informazioni richieste.





19 marzo 2020






...

La falconarese Laura Martini trionfa a Cake Star, ricevendo i complimenti dello chef Damiano Carrara. L’intervista integrale, le emozioni e le “lotte” viste dal backstage. “Un successo indimenticabile, ma alcuni giudizi mi hanno fatto male”.


...

A partire da giovedì mattina Asur dà il via a un servizio automatico di sorveglianza per raggiungere con maggiore sistematicità e precisione le persone che si trovano in quarantena nel proprio domicilio (perché sono contatti stretti di un caso confermato di coronavirus o perché sono rientrati da un viaggio a rischio), per aiutare nella verifica quotidiana delle condizioni di salute.








...

Per giorni è dovuto rimanere a casa a Falconara assieme a l’argentino Daniel Pego a causa delle restrizioni legate alla diffusione del coronavirus ma nella mattinata di mercoledi 18 marzo Diego Pastoriza è partito alla volta dell’Uruguay.



...

In questo momento di emergenza, anche il Comune di Camerano ha attivato lo “smart working” per alcuni dipendenti, garantendo, al contempo, le condizioni di sicurezza per coloro che, per ragioni legate alla natura dei servizi che svolgono, devono invece continuare a lavorare in sede.


18 marzo 2020