Fano: “La volta in cui Franco mi salvò un concerto”: Luca Vagnini ricorda l’anziano ritrovato senza vita al Lido

2' di lettura Ancona 16/01/2020 - Frequentava il bocciodromo dove giocava spesso con suo padre. È per questo che il cantautore fanese conosceva Franco Ceccarelli, detto ‘Arcari’, l’anziano disperso lunedì sera e poi trovato senza vita martedì all’ora di pranzo tra gli scogli del Lido (qui i dettagli). È un ricordo accorato, quello di Vagnini, al quale Franco – noto per i suoi stornelli spensierati cantati a squarciagola per la città – ha addirittura salvato un concerto.

“La musica ci legava – ha commentato il cantautore -, lui era proprio fissato. Cantava di continuo ad alta voce in tutta Fano! Era un idolo indiscusso”. Vagnini conserva addirittura un libro con ben 280 indovinelli (vedi foto), tutti rigorosamente di Franco. Anche il cantante, come l’artista Stefano Furlani dei “sassi d’autore”, ha voluto omaggiare Arcari con un ricordo lasciato su Facebook. Ve lo riportiamo integralmente:

“Franco... non so che dire. Rimango senza parole, ma questa volta afflitto dal dispiacere e dall'incredulità. Eri solito farmi rimanere senza parole con le tue battute, le tue filastrocche, i tuoi innumerevoli e appassionanti indovinelli... tutti farina del tuo sacco... bizzarri, simpatici, semplici... proprio come te, che sapevi sempre innescare il buon umore.
Ci conoscevamo da anni... quanti apprezzamenti... quanti saluti...
E quella volta che mi "salvasti" un concerto... quando non trovavo il modo di attirare l'attenzione in una piazzetta colma di gente, evidentemente disinteressata alla mia performance... In pochi avevano lo sguardo verso il palco e per me era davvero difficile. Cosi passasti tu. Senza troppe formalità sei sceso dalla bicicletta e sei salito sul palco e sei venuto a salutarmi... cosi, interrompendo una canzone! Colsi la palla al balzo, e ti diedi ben volentieri il palco consegnandoti le decine e decine di persone ancora disinteressate. Ero sicuro che avresti stravolto la loro serata e avresti fatto centro!!! FU UN DELIRIO! Come coinvolsi quella piazza fu un momento indimenticabile... Da lì, diciamo, iniziò la mia serata... ma senza di te non avrei saputo proprio da che parte prenderla.
Ora ugualmente non so da che parte prendere questa sconcertante notizia... mi verrebbe voglia di chiederti: "Oh Arcari, dimmi la soluzione di questo indovinello... come al solito non ci sono arrivato!". Ma questa volta dovrò accettare di non saperne la soluzione, senza sapere nemmeno il perché.
Ciao grande Franco "Arcari"!!!! Mi mancherai... e mancherai a tutta la Fano che amavi!"

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 16-01-2020 alle 12:02 sul giornale del 17 gennaio 2020 - 417 letture

In questo articolo si parla di cronaca, musica, fano, anziani, persone scomparse, luca vagnini, articolo, Simone Celli, franco ceccarelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/be7v





logoEV