Pesaro: Sì alla fusione, Ricci: "Grande responsabilità e grande onore rappresentare Monteciccardo"

ricci fusione 2' di lettura Ancona 20/01/2020 - Si è tenuta questa mattina in Comune la conferenza stampa, post referendum, del sindaco di Pesaro Matteo Ricci.

Monteciccardo si fonde con Pesaro, è questo il risultato del referendum che ha decretato oltre l'80% di consensi.

"Una decisione importante che denota anche le difficoltà di quel territorio, tanti cittadini non vedevano un futuro alternativo se non quello di fondersi con il Comune di Pesaro", queste le parole del sindaco Ricci, che prosegue "una grande responsabilità, porteremo la delibera in consiglio comunale per dare il via alla legge regionale. Da oggi ho il peso, la responsabilità e il grande onore di rappresentare i 1.641 cittadini di Monteciccardo".

"E' un territorio splendido con grandi potenzialità turistiche. Da oggi Pesaro diventa più grande, forte e competitiva. E' stato un risultato inequivocabile anche a Pesaro, ma è stato complicato spiegare ai pesaresi che dovevano votare anche loro. Il risultato è comunque nettissimo".

Poi la stoccata al centrodestra: "Non ragionano su cosa è utile per la città e i cittadini, pensano che se le cose vanno bene è un problema per loro, perchè prendiamo più voti. E' l'ennesima scoppola per i sovranisti nostrani. Hanno perso l'ennesima occasione per dare una mano".

I prossimi passi: "Noi da mercoledì ci metteremo al lavoro, si tratta di capire con la Regione e con la Prefettura come gestire questa fase transitoria, cominciando a risolvere i problemi di bilancio. Vorremmo riuscire ad anticipare l'accensione del mutuo entro l'anno, questo ci consentirebbe già dal 2021 di essere operativi".

Monteciccardo manterrà l'autonomia "perchè le scelte che deve fare, ad iniziare dal piano investimenti, dipenderanno dal consiglio municipale. E' da subito importante ragionare come da Monteciccardo può dare servizi a Ginestreto e Santa Maria dell'Arzilla".

"Infine credo che questo Sì, sia anche una grande spinta rispetto ai processi aggregativi. Da qualche anno abbiamo scommesso sull'Unione dei Comuni, questo ci spinge ad aprire e ragionare su un futuro serio che potrebbe portare ad un comune unico Pesaro-Vallefoglia".

"Soddisfazione per il risultato, ma nessuna festa, grande responsabilità di mettersi al lavoro tutti insieme", conclude Ricci.






Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2020 alle 11:21 sul giornale del 21 gennaio 2020 - 586 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, vivere pesaro, news pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bffk





logoEV
logoEV