Gli italiani amano le vacanze in Emilia Romagna: Cattolica sorpresa del 2019

7' di lettura Ancona 23/01/2020 - Emilia Romagna: una certezza per i turisti che continuano a preferirla e amarla. Appena si nomina l'Emilia Romagna, è facile visualizzare immediatamente vacanze assolate, spiagge affollate, buon cibo, servizio attento ed esperto, siti culturali e un ventaglio di divertimenti in grado di coinvolgere tutte le età e ogni tipo di turista.

Passano gli anni, nascono nuove strutture ricettive in altre località ugualmente affascinanti, si sperimentano nuove forme di vacanza e di divertimento, ma l'attrattiva e il fascino che l'Emilia Romagna conserva rimangono pressoché invariati, stabilendo ogni anno nuovi record e attirando vecchi e nuovi visitatori nelle tante località turistiche di cui è disseminata.

Del resto, con i suoi 120 km di spiagge che accolgono stabilimenti balneari storici e moderni, locali notturni alla moda e sempre al completo, ristoranti e pizzerie in grado di soddisfare ogni palato con i piatti tipici del luogo, l'Emilia Romagna è ancora capace di accontentare le esigenze di ogni tipo di turista - dalle famiglie al gruppo di amici, dai single ai pensionati - riuscendo a far convivere con eccellenza la storica accoglienza di cui è capace, con quell'attrattiva moderna che richiama e diverte anche le nuove generazioni.

Prestando per un attimo attenzione alle innumerevoli ricerche fatte per tracciare una linea consuntiva riguardo le preferenze turistiche dell'anno 2019, è facile rendersi conto di quanto l'Emilia Romagna sia ancora una terra che ha molto da insegnare in termini di svago e di relax, sia dal punto di vista culturale che del puro e semplice divertimento.

Infatti, se già il 2018 era stato un anno florido e particolarmente proficuo per le strutture della regione, grazie alla presenza di quasi 60 milioni di turisti durante l'anno - con un incremento del +4,7% rispetto al 2017 che aveva visto la presenza di 57 milioni di turisti -, non c'è da stupirsi se anche il 2019 sia stato in grado di superare queste percentuali.

Nonostante il cattivo tempo abbattutosi sulla riviera romagnola nel mese di maggio avesse causato una prima frenata o un ristagno nelle prenotazioni di giugno e luglio, il mese di agosto del 2019 ha garantito alla regione un incremento rispetto all'anno precedente sia per quanto riguarda gli arrivi (+2,1) che le presenze (+1,8). Oltre ai mesi tipicamente estivi, i turisti italiani e stranieri hanno riempito le strutture ricettive dell'Emilia Romagna anche durante la Pasqua dello scorso 2019 e nei ponti del 25 aprile e del 1 maggio.

È fondamentale ricordare che, contrariamente a quanto si possa immaginare nel sentire comune, questa regione vive sì soprattutto d'estate, ma riesce ad essere accogliente e piacevole anche durante i brevi soggiorni fuori stagione: basta un po’ di sole, anche quello dei mesi freddi, per consentire a molte strutture ricettive o attività commerciali di mettersi a disposizione dei turisti.

Le previsioni per il 2020 sono molto ottimistiche e mirano a superare i dati dell'anno appena trascorso. Grande importanza a riguardo avrà l'aspetto meteorologico, perché una regione che vive soprattutto di mare e sole necessita di un clima mite e in linea con quello che la stagione estiva solitamente prevede.

Considerando, poi, che la maggioranza dei turisti italiani - seguiti a ruota dagli stranieri - lavorano durante tutto l'anno, mettendo da parte il necessario per concedersi e godere della spiaggia e del mare di agosto, è più che lecito, da parte degli addetti ai lavori del campo turistico romagnolo, aspettarsi e augurarsi un meteo estivo che rientri nei parametri classici.

D'altra parte, è ugualmente importante che gli stessi addetti ai lavori si facciano trovare preparati per soddisfare tutte le esigenze dei loro ospiti che, anno dopo anno, vogliono solo riposare e divertirsi, senza brutte sorprese che possano rovinare la loro tanto agognata vacanza.

Essi soggiornano per la quasi totalità in strutture alberghiere o bed & breakfast che rispecchiano pienamente i tempi moderni: la colazione e i cibi dei pasti principali richiamano la tradizione romagnola ma anche la multiculturalità, il Wi-Fi è ormai compreso nelle spese di soggiorno praticamente ovunque e anche la presenza di una SPA all'interno dell'albergo viene gradita se non addirittura data per scontata.

In merito alle strutture ricettive, è interessante notare come, nel momento in cui bisogna prenotare la struttura in cui soggiornare, la maggior parte dei turisti scelga un hotel 3 stelle, sia per risparmiare sul budget personale per poi aumentarlo, semmai, altrove - ad esempio, in cene o divertimento - e sia perché la rinomata e tipica accoglienza e genuinità romagnola non si mostra solo con il massimo delle stelle, ma rivela la qualità dei suoi servizi e la sua esperienza consolidata nel settore turistico a partire dalle strutture più semplici.

Cattolica e le sue attrazioni: un amore che rimane inalterato negli anni

Quanto detto poco prima vale in maniera particolare proprio parlando di Cattolica, una delle città romagnole più amate e visitate sia dai turisti italiani che dagli stranieri, che vanta una lunga tradizione nell'ambito del turismo e dell'accoglienza e che, negli ultimi anni, grazie anche a una recente riqualificazione urbana, ha saputo attrarre nuove presenze e ha visto aumentare i pernottamenti non solo in piena estate.

Considerata da molti la Regina del Mare Adriatico, Cattolica è in grado di accogliere i suoi vacanzieri incantandoli con tre chilometri di spiaggia dalla sabbia bianca e finissima, e poi con un mare che mostra un'acqua il più delle volte trasparente e cristallina. Molto del divertimento e del relax di cui si può usufruire avviene proprio in spiaggia, dove i numerosi stabilimenti balneari presenti offrono servizi adatti a ogni età e ad ogni esigenza.

I più piccoli possono divertirsi con l'acqua o la sabbia oppure svagarsi con i parchi giochi o strutture in gomma sempre più presenti in ogni struttura, mentre i grandi possono rilassarsi al sole oppure giocare a beach-volley, concedersi un idromassaggio in aree dedicate al relax o fare un giro su una moto d'acqua.

Come nella maggior parte delle località romagnole, anche a Cattolica il divertimento prosegue fino a tarda sera, grazie alla presenza di innumerevoli pub, pizzerie e ristoranti in cui gustare tutte le tipicità del luogo realizzate da mani esperte e sapienti, per non parlare del divertimento assicurato da un vasto numero di locali e discoteche che attirano soprattutto l'attenzione dei più giovani.

Ma Cattolica non è solo mare, cucina e divertimento, ma è una città che si fa ammirare e vivere anche di giorno. Chi visita Cattolica per la prima volta, ma non solo, non potrà non godersi la bellezza delle specie marine custodite nel suo famosissimo Aquario o i reperti archeologici risalenti all'antico insediamento romano conservato nel Museo della Regina. Qui è possibile ammirare anche una particolare e speciale sezione dedicata alla marineria che mostra un'ampia varietà di diversi modelli di imbarcazioni con accanto gli strumenti che solitamente venivano utilizzati per costruire le navi e per andare a pescare.

Una città così legata strettamente all'acqua non poteva non avere una fontana che ne rispecchiasse lo spirito: infatti, giunti nella centrale piazza 1 Maggio, ci si può lasciare incantare dai giochi d'acqua della splendida Fontana delle Sirene che, durante l'estate, fa da sfondo agli innumerevoli concerti organizzati e alle passeggiate serali del centro cittadino.

Un'altra piazza, la piazza del Mercato, svolgeva un importante ruolo commerciale in passato e, ancora oggi, permette ai residenti e ai turisti di usufruire di un colorato e vivace mercato coperto vicino al quale, esattamente presso il salone Snaporaz, si trova l'elegante auditorium in cui prendono vita suggestive rappresentazioni teatrali e musicali di ogni tipo che allietano la curiosità e la voglia di cultura di chiunque vi si rechi.

Piacevole e interessante è anche l'area portuale di Cattolica, ricca di ristoranti allettanti e meta di lunghe e tranquille passeggiate a piedi o in bicicletta.
Com'è facile intuire da quanto detto, Cattolica offre un ampio ventaglio di opportunità di svago e di divertimento per chiunque voglia farne meta di una lunga vacanza estiva o semplicemente di una serata in compagnia.






Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2020 alle 18:30 sul giornale del 23 gennaio 2020 - 641 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfjq