Rapina al minimarket, tre arrestati dai carabinieri. Caccia agli altri due complici

1' di lettura Ancona 22/01/2020 - Avevano preso d'assalto un minimarket al Piano, riuscendo a rubare al titolare l'incasso della settimana: arrestati dai carabinieri tre componenti della banda. In corso le indagini per rintracciare gli altri due

I tre, due pachistani di 28 e 23 anni e un indiano di 22, sono stati rintracciati e arrestati mercoledì mattina dai militari della stazione di Ancona principale guidati dal luogotenente Savino Cortellino. Sono accusati di rapina aggravata e danneggiamento. I tre, assieme ad altri due complici a cui i carabinieri stanno dando la caccia, sono ritenuti responsabili di una rapina avvenuta lo scorso 11 gennaio ai danni del minimarket "Sharif" in Corso Carlo Alberto.

Verso le 22.30 mentre il titolare stava chiudendo, la banda è arrivata e, con la saracinesca semi abbassata, ha bussato alla porta d'ingresso intimando al proprietario di consegnare tutti i soldi altrimenti avrebbero distrutto il locale. Al rifiuto del commerciante, i malviventi hanno sfondato la vetrata a calci; uno di loro è riuscito ad entrare e a sottrarre dalle tasce del titolare 1.200 in contanti, l'incasso della settimana. Sentendo le sirene dei carabinieri in arrivo, la banda si è data alla fuga riuscendo a far perdere le proprie tracce.

Nel giro di alcuni giorni i militari sono però riusciti ad individuare e ad arrestare i tre. Per loro, già gravati dalla misura cautelare dell'obbligo di dimora, si sono aperte le porte del carcere di Montacuto. Le indagini dei carabinieri proseguono per risalire agli altri due complici ancora in libertà.






Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2020 alle 15:53 sul giornale del 23 gennaio 2020 - 745 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, rapina, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfmb





logoEV