Falconara: ''I percorsi della memoria'', Centro Pergoli gremito per l'appuntamento di domenica

2' di lettura 27/01/2020 - E’ andato oltre ogni aspettativa il successo dell’iniziativa ‘Shema Israel, il canto degli ebrei di Varsavia’, che nel pomeriggio di domenica 26 gennaio ha portato al Centro Pergoli tanti spettatori.

Gremite entrambe le sale del centro culturale di piazza Mazzini: il pubblico ha seguito gli approfondimenti storici affidati alla professoressa Giuliana Gaggiotti e ascoltato le letture cui hanno dato voce Paolo Brugiati e Rosanna Persichitti. Il Maestro Caterina Serpilli ha poi condotto la guida all’ascolto della composizione di Schoenberg ‘Un sopravvissuto di Varsavia’. Gli studenti della scuola di musica Vincent Persichetti hanno concluso il pomeriggio con l’esecuzione di alcuni brani di musica della tradizione ebraica. In platea anche il vicesindaco Raimondo Mondaini e gli assessori Marco Giacanella e Clemente Rossi.

La rassegna ‘I percorsi della memoria’ prosegue nella serata di lunedì 27 gennaio con le letture dedicate all’Olocausto ‘Nacht und nebel’ dell’associazione artistico culturale Koinè, a partire dalle 21.15, nell’Auditorium Marini di via Marsala. E’ inoltre possibile iscriversi alle visite guidate al Museo della Resistenza ‘Goffredo Baldelli’ di piazza Municipio, organizzate fino al primo febbraio. Si tratta di incontri rivolti alle scuole con la collaborazione lo storico falconarese Graziano Fiordelmondo, autore della ricerca ‘Un falconarese martire della Shoah’. Per partecipare si può contattare l’ufficio cultura ai numeri 071.9177526 o 071.917752.

Sempre fino al primo febbraio, al Centro Pergoli, è possibile visitare la mostra fotografica sull’olocausto dal titolo ‘Lager’, a cura dell’Aned, Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti. Gli orari coincidono con quelli di apertura del Pergoli: dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 18.30, il sabato dalle 9.30 alle 13.30.

"Mi ha fatto piacere la grande partecipazione a questo evento – afferma il sindaco Stefania Signorini –. ‘I percorsi della memoria’ è una rassegna che abbiamo avviato anni fa e che resta un progetto culturale importante, sia perché permette di ricordare il significato della Giornata della Memoria, sia perché è frutto della sinergia con le associazioni del territorio".

"Credo che eventi come quello proposto abbiamo il pregio di rendere ‘viva’ la storia – è il commento dell’assessore alla Cultura Marco Giacanella –, di andare oltre alle nozioni dei libri di testo. Letture, approfondimenti storici e canti ci hanno raccontato la tragicità delle scelte, le paure, la disperazione di quei momenti storici e i gesti di coraggio di persone che sono state costrette a vivere in tempi bui, nei quali l’animo umano ha conosciuto abissi. E’ a questi abissi che dobbiamo opporre la nostra memoria e le nostre azioni quotidiane".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2020 alle 14:36 sul giornale del 28 gennaio 2020 - 527 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara marittima, Comune di Falconara Marittima, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfyI





logoEV