Lo sviluppo del business nei negozi di arredamento: chiusi gli Open Days Confcommercio

3' di lettura Ancona 30/01/2020 - Fare rete nel territorio e accrescere la competitività. Sono alcune delle azioni indispensabili per sviluppare il business nei negozi di arredamento il tema che è stato al centro dell’evento conclusivo degli Open Days Confcommercio Marche Centrali tenutosi nel pomeriggio di giovedì nella Sala Convegni della nuova Sede Direzionale Confcommercio Marche Centrali in via Sandro Totti 12.

Le questioni che sono state poste nel corso dell’iniziativa, davvero molto partecipata, sono quelle del come fare business nel settore arredamento ai tempi di Internet e quali sono i segreti per reggere la concorrenza online e offline.

Elementi fondamentali per il futuro del settore come è stato ricordato dal Presidente Confcommercio Marche Centrali dott.Giacomo Bramucci: “Secondo noi – le parole del Presidente nel discorso di introduzione ai lavori –, è fondamentale collegare le filiere dell’abitare per accrescere il valore dei servizi e per creare una rete nel territorio. Questa iniziativa ha anche l’obiettivo di ricreare nuove sinergie indispensabili per sviluppare il comparto”.

La traccia segnata dal Presidente Bramucci è stata seguita anche negli interventi successivi a partire dal Presidente Federmobili-Confcommercio Mauro Mamoli che ha ricordato come sia fondamentale favorire “la creazione di collaborazioni utili ad accrescere la conoscenza tra i componenti della filiera dell’abitare anche per generare uno scambio di esperienze”. “Bisogna poi promuovere degli approfondimenti, come questo incontro, indispensabili per comprendere i cambiamenti degli stili di vita e della domanda”. Il futuro è dunque legato anche alla programmazione di iniziative comuni da cui possono nascere momenti di crescita del business.

“E’ importante” ha ricordato Laura Molla Direttore Federmobili-Confcommercio “implementare i dati disponibili per condividere e rendere proficui i dati da utilizzare per realizzare una sorta di Osservatorio di filiera”. Negli approfondimenti che hanno seguito gli interventi sono stati analizzati gli strumenti per favorire la crescita del settore anche attraverso incentivi sulle nuove assunzioni e sull’elasticità del Contratto Collettivo.

Inoltre si è cercato di comprendere come si rendono più appetibili i prodotti e i punti vendita e quali alleanze di filiera si possono costruire per ampliare contatti, clientela, vendite e margini. Inoltre sono stati presentati i risultati di un sondaggio (di febbraio 2019) che ha fotografato la situazione della distribuzione indipendente dell’arredamento in Italia. Infine sono stati illustrati progetti, servizi e casi di successo che possono essere stati d’aiuto ai tanti operatori del settore presenti sempre con l’obiettivo di fare rete nel territorio e di sviluppare il business per accrescere la competitività delle Imprese.

A conclusione dell’evento dedicato al settore dell’arredamento il Direttore Generale Confcommercio Marche Centrali prof.Massimiliano Polacco ha voluto dedicare un ringraziamento “a tutti gli imprenditori e a tutte le persone coinvolte negli Open Days che questi giorni hanno reso viva la nostra nuova sede Direzionale”.

“Abbiamo affrontato molti temi – ancora Polacco –, e ci siamo aperti alle Imprese del territorio che sanno di poter contare su un nuovo punto di riferimento in grado di dare Servizi di qualità, innovazione di processo e tanto altro. Le porte dunque rimangono aperte anche dopo la fine di questi Open Days”.


da Confcommercio Imprese per l'Italia Marche Centrali







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-01-2020 alle 18:07 sul giornale del 31 gennaio 2020 - 511 letture

In questo articolo si parla di economia, confcommercio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfIa





logoEV