Prevenire gli incidenti e tutelare l’ambiente: ad Ancona un convegno sulla sicurezza stradale

3' di lettura Ancona 17/02/2020 - Mercoledì 19 febbraio, ore 9, ad Ancona, il convegno dedicato alle forze dell’ordine, operatori, tecnici e professionisti per conoscere risultati e nuovi obiettivi del progetto comunitario attivato da Regione Marche, Toscana e Umbria

L’operazione sicurezza di Life Strade diventa giornata formativa per i professionisti del settore. È in programma mercoledì 19 febbraio, dalle ore 9 alle ore 13, nell’aula Li Madou dell’omonimo palazzo sede della Regione Marche (via Gentile da Fabriano 2/4), ad Ancona, il dibattito dedicato allo stato dei lavori, ai risultati e ai prossimi obiettivi del progetto comunitario “Life Strade” (Life11Bio/IT/0721) – Protocollo d’intervento per la gestione degli incidenti tra veicoli e fauna selvatica attivato in 5 province delle regioni Marche, Toscana e Umbria.

Obiettivi dell’iniziativa (che vede come ente capofila, la Regione Umbria, e che coinvolge anche la Regione Marche e Toscana e le province di Terni, Perugia, Grosseto, Siena e Pesaro e Urbino): prevenire gli incidenti dovuti all’attraversamento stradale degli animali selvatici, mantenere la biodiversità, sensibilizzare i cittadini sul rispetto e la tutela dell’ambiente e condividere e perfezionare le procedure di monitoraggio delle collisioni e la raccolta dei dati. L’incontro è dedicato a tutti gli organi di gestione, controllo e vigilanza del territorio, nonché alle associazioni di categoria, coloro che sono coinvolti e che si occupano della materia.

Ad intervenire, durante la giornata formativa, saranno Moreno Pieroni, assessore della Regione Marche con delega alla Caccia e Pesca Sportiva e Raimondo Orsetti, dirigente del servizio Sviluppo e Valorizzazione delle Marche che, con i loro saluti, apriranno la mattinata alle ore 9. I lavori proseguiranno, alle 9.30, con gli interventi di Umberto Sergiacomi, Giuseppina Lombardi e Luca Convito funzionari esperti della Regione Umbria che esporranno i risultati e la prosecuzione del progetto “Life Strade nella Regione Umbria”. La parola passerà, alle 10, ad Alessandra Traetto, funzionaria della Provincia di Pesaro-Urbino e Silvia Vitoria Micheli, comunicazione e marketing Benelli Armi Spa, per l’intervento dedicato a “Life Strade, Provincia di Pesaro e Urbino con Benelli Armi”.

Annette Mertens e Simone Ricci, rispettivamente Project manager e Coordinatore tecnico del progetto della Società Agristudio srl, interverranno, alle 10.30, per spiegare l’evoluzione “Da Life Strade a Life Safe-Crossing: un trasferimento di buone pratiche” mentre alle 11 Massimo Pensalfini e Angelo Giuliani del CRAS Marche presenteranno alla platea i casi e le modalità di “Recupero degli animali selvatici nella Regione Marche”.

La mattinata si concluderà con l’intervento “Mappa del rischio e principi generali del flusso delle informazioni utili” che Carlo Nardi, tecnico faunistico e Daniele Sparvoli, responsabile dell’Osservatorio Faunistico della Regione Marche, illustreranno al pubblico esempi di risposta sempre più efficaci e incisivi rispetto al problema. Pubblico che sarà chiamato ad intervenire, a partire dalle 12, durante la fase di dibattito aperta agli interventi di tecnici, professionisti e ai presenti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-02-2020 alle 17:40 sul giornale del 18 febbraio 2020 - 376 letture

In questo articolo si parla di attualità, sicurezza stradale, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgoH





logoEV
logoEV