Croce Gialla: fine settimana all’insegna della solidarietà ma resta l’emergenza dei dispositivi di protezione

1' di lettura Ancona 23/03/2020 - L’appello lanciato dalla Croce Gialla di Ancona di certo non è caduto nel vuoto ma resta l’emergenza legata al reperimento dei cosi detti dispositivi di protezione individuali.

Chi ha potuto ha donato del materiale, mascherine e occhiali di protezione ma c’è anche chi ha preferito organizzare delle vere e proprie raccolte fondi. È il caso del Circolo Belvedere Giuseppe Di Vittorio e Achille Grandi di Posatora che ha donato 500 euro. Stessa cifra è stata raccolta e poi donata dall’Associazione Alzheimer Italia.

Dopo lo stipendio donato da un volontario che al momento non può fare servizio per motivi personali, un altro volontario fuori Ancona per motivi di lavoro non ha voluto far mancare il proprio aiuto facendo un bonifico.

Dispositivi di protezione che sono stati donati anche dal Centro Odontoiatrico Techne di via Vicarelli ad Osimo, dalla ditta Marine Work Sistem di Ancona mentre il socio non che autista 118 Enrico Amici ha provveduto di propria iniziativa ad acquistare dei nuovi termometri digitali che sono stati






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-03-2020 alle 21:13 sul giornale del 24 marzo 2020 - 281 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, ancona, croce gialla, donazioni, comunicato stampa, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bih7





logoEV