Emergenza coronavirus, ecco come richiedere i buoni spesa

carrello spesa 2' di lettura Ancona 02/04/2020 - A partire da venerdì 3 aprile sarà possibile presentare domanda per i buoni spesa destinati a persone e famiglie in difficoltà per l’emergenza coronavirus, e utilizzabili negli esercizi commerciali che aderiscono all’iniziativa, presenti nel territorio comunale.

La domanda potrà essere inviata tramite posta elettronica all'indirizzo e-mail spesacovidancona@ggfgroup o, in alternativa, chiamando il numero di telefono 071 2133333. In quest’ultimo caso, l’operatore del call center provvederà a compilare il modulo di autocertificazione e ne registrerà la dichiarazione. La domanda è disponibile sul sito del Comune di Ancona.

A seguito della domanda la direzione politiche sociali, determinerà l’effettivo diritto nell’arco di 2-3 giorni, e lo comunicherà ufficialmente al beneficiario. Il provvedimento fa seguito all’ordinanza n.658 del Capo del Dipartimento della Protezione Civile che stabilisce di poter attuare ogni possibile misura urgente per sostenere quelle famiglie più esposte agli effetti economici derivanti dall’emergenza Covid 19. A seguito dell’ordinanza, al Comune di Ancona sono stati assegnati 533.545 euro.

Nel corso della giornata di venerdì uscirà l’avviso pubblico che consente ai cittadini di fare richiesta. Sarà data ampia informazione attraverso tutti i canali comunicativi dell’Amministrazione. Nell’avviso (sul sito del Comune di Ancona) sono contenute tutte le informazioni relative ai criteri di assegnazione dei buoni spesa e le modalità per fare domanda. La platea dei beneficiari è stata individuata tra le persone ed i nuclei familiari in condizioni di indigenza o necessità. Si terrà conto di quanto già individuato dai Servizi Sociali o dal Terzo settore, della numerosità del nucleo familiare, della presenza di minori, delle situazioni di fragilità particolari legati all’assenza di parenti o altre reti.

Il valore dei buoni spesa (da 20 o 50 euro l’uno) varia a seconda dei componenti il nucleo familiare, e va da 100 euro a 400 euro (fino alla possibilità di estendere a 500 euro in casi particolari). Al beneficiario verrà consegnato a domicilio lo stock di buoni spesa che saranno utilizzabili esclusivamente per acquisto di generi alimentari e di prima necessità, con esclusione di alcolici, tabacchi e altri generi voluttuari. Ad esso verrà consegnata anche la lista degli esercizi commerciali presso cui utilizzare il buono.

Attivato anche un conto corrente per raccogliere le offerte di coloro che vorranno alimentare il fondo iniziale, per questa specifica destinazione”. Il conto corrente per le donazioni è attivo alla tesoreria del Comune di Ancona, Banca Carige.

L'IBAN è: IT12D0617502607000000971990 intestato a: "Comune di Ancona c/solidarietà alimentare". Importante: i "donatori" specifichino nella causale l'oggetto del versamento , ovvero, SOLIDARIETA’ ALIMENTARE.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2020 alle 19:09 sul giornale del 03 aprile 2020 - 724 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona, spesa, buoni spesa, carrello, comunicato stampa, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biUO





logoEV
logoEV