Emergenza Covid-19, approvata disciplina per le donazioni a Sanità e Protezione Civile: "Per trasparenza di utilizzo"

Soldi 1' di lettura Ancona 03/04/2020 - La Prima commissione affari istituzionali e bilancio, presieduta da Francesco Giacinti (Pd), vicepresidente Gianni Maggi (M5s), si è riunita questa mattina in modalità telematica per esaminare le proposte di legge della Giunta regionale “Riconoscimento di debito fuori bilancio per l'emergenza epidemiologica da COVID-19 ai sensi dell'articolo 73 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118” e “Disposizioni urgenti in merito alle erogazioni liberali per l'emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Entrambe le proposte sono state approvate e trasformate, per accelerare l'iter, in emendamenti alla legge sul rinvio dei tributi (Sospensione dei termini degli adempimenti e dei versamenti tributari a favore dei contribuenti della Regione Marche a seguito dell'emergenza epidemiologica da covid-19), di cui sono relatori il presidente Giacinti e la consigliera Jessica Marcozzi (FI).

La pdl sulle erogazioni liberali definisce la gestione dei fondi che affluiscono ai conti correnti appositamente istituiti, nel rispetto di quanto stabilito dall’articolo 99 del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 (Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19).

Le risorse sono destinate agli interventi in ambito sanitario e di protezione civile e al fine di garantire la trasparenza dell’utilizzo, il loro impiego è rendicontato e reso pubblico (comma 5 dell’articolo 99 del d.l. 18/2020), sul sito internet istituzionale della Regione. Per la realizzazione degli interventi previsti, la spesa è iscritta in bilancio nelle missioni “Soccorso civile” e “Tutela della salute”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2020 alle 17:04 sul giornale del 04 aprile 2020 - 197 letture

In questo articolo si parla di attualità, marche, soldi, Assemblea legislativa delle Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biYQ