Minacciava la ex con una rivoltella, 24enne gli sfonda l’auto. Succede in via Tiziano

polizia notte 1' di lettura Ancona 23/05/2020 - Minacciava la ex con una rivoltella e la riempiva di botte. 24enne gli sfonda l’auto con un grosso bastone.

Era il tardo pomeriggio di venerdì quando gli agenti delle volanti della questura di ancona hanno arrestato un siciliano di 24 anni residente nell'anconetano, per maltrattamenti e danneggiamento. L'uomo, verso le 13.00, si era recato in via Tiziano dove, armato di un grosso bastone, sfondava a colpi i vetri dell'auto dell'ex convivente della sua fidanzata che si era recato in zona per aiutare la donna ad andarsene dall'abitazione.

La decisione della donna scaturiva da una serie di atteggiamenti violenti del siciliano che spesso la maltrattava e minacciava per gelosia. Ieri sera l'ultimo episodio. Durante una lite l'uomo strattonava ripetutamente la donna che decideva di lasciarlo. È in Questura poi che la vittima denunciava anche altri episodi avvenuti tutti nelle ultime settimane uno dei quali la vedeva costretta a ricorrere alle cure ospedaliere per contusioni varie giudicate guaribili in 7 giorni a seguito dell'inaudita violenza del compagno. Nel corso della perquisizione domiciliare gli agenti rinvenivano presso l'abitazione del siciliano una rivoltella scacciacani con la quale minacciava spesso la donna.






Questo è un articolo pubblicato il 23-05-2020 alle 00:14 sul giornale del 25 maggio 2020 - 716 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmhd