Torrette, il sindacato Laisa: ''Aumenti di stipendio solo per una esigua quantità di lavoratori''

ospedali riuniti 1' di lettura Ancona 28/05/2020 - La sigla sindacale Laisa ha voluto puntualizzare alcuni aspetti dell'aumento di stipendio per una parte degli operatori sanitari di Torrette annunciato dall'azienda Ospedali Riuniti.

"Va subito precisato - scrive il sindacato in una nota - che in molti casi la relazione al fenomeno Covid è del tutto inopportuna. ln effetti sia le PEO (progressioni economiche orizzontali, altrimenti dette fasce) che gli incentivi della Performance costituiscono ordinari elementi retributivi contrattuali. Dei circa 2.700 dipendenti con contratto a tempo indeterminato (i dipendenti con contratto a tempo determinato sono esclusidalla partecipazione alle PEO), ne beneficeranno solo una esigua quantità che si attesta orientativamente intorno ai 350 (il 13%)".

"Tra i criteri richiesti - continua - maggiormente rappresentativi ai concorrenti figurano la performance del 2018 e quella del 2019, anni di permanenza nella fascia, anzianità dicarriera: nulla a che vedere con ilCovid. IICCNL prevede la elargizione delle fasce ogni anno. ll fatto di averle assegnate quattro anni su cinque pertanto deve essere visto come una sconfitta e non una vittoria".

Nulla di riconducibile al Covid, spiega la Laisa, anche per quanto riguarda le performance: sono compensi "che l'Azienda già avrebbe dovuto elargire ed invece per giugno si parla solo di un secondo acconto".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-05-2020 alle 16:43 sul giornale del 29 maggio 2020 - 205 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, Ospedali Riuniti, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmF8





logoEV