Fermato e trovato con in tasca un coltello. Nei guai 22enne anconetano

1' di lettura Ancona 02/06/2020 - È stato fermato dalla Polizia in via Giordano Bruno, in tasca un coltello. Nei guai 22enne anconetano

Erano circa le 16 del pomeriggio di lunedì quando gli agenti delle volanti della Questura di Ancona hanno proceduto all'identificazione di tre giovani che stazionavano nella piazzetta della coop di via Giordano Bruno. Durante il controllo i poliziotti rinvenivano e sequestravano un coltello a scatto che uno dei tre portava al seguito in una tasca del giubbotto. Il 22enne anconetano, con qualche precedente di polizia, veniva accompagnato in Questura e denunciato si sensi dell'art 4 della legge 110/75.

Poco dopo, un altro equipaggio, durante un posto di controllo in Via I maggio, procedeva all'identificazione di un automobilista che sfrecciava in direzione del casello autostradale. Una volta fermato alla richiesta di favorire la patente e libretto di circolazione, una rituale richiesta degli agenti, l'uomo rifiutava di fornire i documenti. La motivazione? Una "richiesta illegittima". È così che il 52enne anconetano veniva accompagnato in Questura, identificato e denunciato per rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-06-2020 alle 13:08 sul giornale del 03 giugno 2020 - 228 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bm1l