Aggressione a Montacuto: due agenti penitenziari feriti con una lametta da barba

Il carcere di Montacuto 1' di lettura Ancona 26/06/2020 - Due agenti della Polizia Penitenziaria in servizio presso la Casa Circondariale di Montacuto, ad Ancona, hanno riportato ferite da taglio in seguito all’aggressione con una lametta da barba da parte di un detenuto.

L’episodio è accaduto giovedì mattina, quando il detenuto è stato prelevato dalla sua cella per essere sottoposto a una visita medica: altri due agenti sono intervenuti per aiutare i colleghi a fermare l’aggressore. Sottoposti a referto ospedaliero, i due agenti hanno riportato ferite guaribili in 5 giorni, mentre i due intervenuti successivamente sono stati refertati dal personale medico della Casa Circondariale per i lievi segni di colluttazione.

A denunciare quanto avvenuto è la Fns Cisl Marche per voce del Segretario regionale Antonio Langianese: "Ormai ogni giorno dobbiamo segnalare casi di aggressione al personale di Polizia Penitenziaria da parte dei detenuti, a dispetto delle regole penitenziarie. Scontiamo il ritardo da parte del ministro della Giustizia e del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria nell’intraprendere iniziative finalizzate a cercare di ridurre questi ignobili episodi di violenza che subisce il personale del corpo. Ai nostri colleghi – conclude Langianese - rivolgiamo i nostri migliori auguri di una pronta guarigione".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2020 alle 17:21 sul giornale del 27 giugno 2020 - 240 letture

In questo articolo si parla di attualità, carcere, montacuto, cisl marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpct





logoEV