Coronavirus, partono i rimborsi Conerobus. Quacquarini contro sindaco e maggioranza: ''Erano contrari''

Gianluca Quacquarini 3' di lettura Ancona 26/06/2020 - E dunque partono da oggi, come annunciato dall’assessore regionale, le procedure per il ristoro/rimborso degli abbonamenti non utilizzati durante il lockdown come previsto dal decreto “Rilancio” in vigore dal 19 maggio scorso.

La Regione ha lavorato con le aziende di trasporto per arrivare ad una modalità unica di rimborso per tutto il territorio regionale e poter procedere con il rispetto del decreto nazionale nel più breve tempo possibile. Una bella e attesa notizia!

Vorrei rammentare come questa che era una delle proposte che avevamo fatto sin da subito per venire incontro alle famiglie anconetane ma che il Sindaco e maggioranza hanno bocciato! Ora Sindaco e maggioranza (e qualche dipendente che segue il settore) debbono rassegnarsi all’evidenza e rispettare le leggi nazionali, come fatto dalla Regione Marche. Ricordare che ad inizio giugno Sindaco e consigliere hanno respinto la nostra Mozione che prevedeva di trovare la formula migliore, insieme a Conerobus, per predisporre il rimborso degli abbonamenti per studenti, famiglie e pendolari non utilizzati causa Covid-19 adducendo come motivazione che “Ci vogliono i soldi“! Soldi che tra l’altro sono previsti nel decreto “Rilancio” proprio per questo motivo…chissà per cosa li volevano usare…(Salvo poi tornare frettolosamente sui loro passi nel Consiglio del 22/06 approvando una cosa molto fumosa al riguardo).

Comunque, come sempre, hanno votato contro una Mozione che era nell’interesse dei cittadini anconetani. Ma a loro delle persone non interessano proprio, nonostante dovrebbero “governare” la città di Ancona proprio per questo motivo ma come, è ormai lampante e innegabile, occupano quei posti “pro domo sua” non certo per la gente, come in realtà dovrebbe essere. Comunque ora abbiamo la certezza che il decreto verrà rispettato perché la Regione si è adeguata, doverosamente, allo stesso. E allora come si potrà richiedere il rimborso?

Il rimborso avverrà attraverso un voucher emesso dalle aziende di trasporto a tutti gli utenti che ne faranno domanda con i modelli e le modalità messe a disposizione dalle stesse nei propri siti internet e punti informativi. Per l’utente l’operazione è semplice ma è importante che questo avvenga entro il 31 luglio per ottenere i buoni in tempo utile per essere utilizzati per la campagna abbonamenti scolastica. Da oggi, venerdì 26 giugno, saranno quindi disponibili presso i siti delle aziende di trasporto autobus i modelli e gli strumenti per fare istanza. Per gli abbonamenti ferroviari serviranno ancora pochi giorni per mettere a punto i sistemi di raccolta delle domande vista l’integrazione con la rete nazionale.

Conerobus in mattinata ha già predisposto sul suo sito la pagina dedicata alle informazioni su come richiedere il rimborso e i moduli per farlo per studenti e non, proprio come era nelle nostre intenzioni con la mozione bocciata in Consiglio comunale. Un’altra iniziativa importante del Governo in favore delle persone in difficoltà che finalmente arriva alla sua realizzazione nonostante la riluttanza della nostra Sindaca e della sua maggioranza ad occuparsi dei problemi dei cittadini anconetani.


Da Gianluca Quacquarini

Consigliere Comunale Movimento 5 Stelle Ancona





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2020 alle 17:49 sul giornale del 27 giugno 2020 - 513 letture

In questo articolo si parla di politica, conerobus, Movimento 5 Stelle, Gianluca Quacquarini, comunicato stampa, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpcC





logoEV