Calenda presenta a Posatora “I Mostri”. Intervento inaspettato del Sindaco Mancinelli

2' di lettura Ancona 29/07/2020 - Il leader di Azione Carlo Calenda presenta il suo ultimo libro“I Mostri” a Posatora. Interviene anche la Mancinelli “Valeria vieni con noi”, la risposta “Prima provo a cambiare il PD. Se non riesco il cantiere è aperto”

Nella serata di martedì Carlo Calenda, ex ministro del PD, fuori uscito dai democratici in seguito al patto di governo con il Movimento 5 stelle, ha presentato il suo nuovo libro “I mostri e come sconfiggerli”. Non sono mancati durante la presentazione affondi agli attuali partiti e alla politica. Sotto accusa da Calenda l'attuale sistema politico che come un Don Chisciotte che carica mulini a vento, rincorre battaglie ideologiche che hanno portato ad un dibattito vuoto di contenuti e illusorio, compromettendo la politica negli ultimi 40 anni.

Un denuncia ai partiti moderati che secondo Calenda, anziché arginare populismi e sovranismi ne sarebbero stati assorbiti, "come Berlusconi con la Lega e FdI e il PD con il Movimento 5 Stelle". Motivo che ha portato alla decisione di Calenda di abbandonare il Partito Democratico e che lo porta a tendere una mano alla Sindaca di Ancona, che stava seguendo l'orazione al lato del palco: “A personalità del PD valide come Valeria Mancinelli, che avremmo voluta candidata in Regione, dico che spero capiscano che fare la minoranza nel PD non serve a nulla in questo momento della storia”.

La Mancinelli raggiunge il palco, cita l'incip del primo libro scritto da Calenda "Orizzonti selvaggi" come modello di buona politica e poi conclude: “Dobbiamo lavorare per la democrazia che vogliamo. Questo vale anche per gli elettori del PD, ci si può provare e ci si deve riuscire. Io credo riusciremo a cambiare questo partito” poi la Sindaca continua “Non penso di fare la minoranza nel PD, penso di fare la maggioranza del PD. Se non ci dovessi riuscire il cantiere è aperto”. Un pensiero chiarito dal Sindaco al termine dell'incontro: “Nessun ultimatum. Bisogna costruire risposte all'interno del PD. Io sono convinta che riesca. Ma siccome non ho la palla di vetro se non riesce all'interno del PD e se invece da qualche altra parte qualcosa riesce a me va bene. L'importante è che si riesca a dare queste risposte, se ci si riesce nel PD bene se no ne prenderò atto”.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it







Questo è un articolo pubblicato il 29-07-2020 alle 09:51 sul giornale del 30 luglio 2020 - 512 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/brTi





logoEV