E-learning edition per “Banco di Scena”

Banco di scena in e learning 2' di lettura Ancona 15/09/2020 - Con il suono della prima campanella, il Teatro Pergolesi si fa ‘scuola’ e apre virtualmente le sue porte agli studenti del Liceo Artistico Mannucci di Jesi e di Ancona per un innovativo progetto di alternanza scuola lavoro. L’edizione 2020, sospesa a marzo a causa dell’emergenza epidemiologica, ha preso il via in questi giorni in versione online.

Cosa accade dietro un sipario? Quali professionalità vi operano ogni giorno e quali competenze sono necessarie per lavorare all’interno di un teatro? Come si realizza una drammaturgia, una scenografia, un costume teatrale, un disegno luci? Quali studi intraprendere per poter lavorare, un giorno, nei mestieri dello spettacolo dal vivo?

Le domande e le curiosità dei ragazzi trovano risposta al Teatro Pergolesi di Jesi che “apre” virtualmente le sue porte alle scuole con la settima edizione di “Banco di scena”, un progetto di Alternanza Scuola-Lavoro che riparte a settembre, in una versione “covid free”, con l’attivazione di un mini percorso di formazione “a distanza” in scenografia a cui parteciperanno 8 studentesse del Liceo Artistico “E. Mannucci” di Jesi e di Ancona.

Il progetto si propone di offrire opportunità formative di alto e qualificato profilo volte a valorizzare il curriculum scolastico, offrendo un orientamento per le scelte in campo universitario e l'acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro.

Le lezioni sono tenute “a distanza”, in modalità online, e in orario extra scolastico dal 9 settembre al 24 settembre 2020 da qualificati operatori del territorio quali Simone Guerro e Ilaria Sebastianelli.

Al termine del percorso formativo, le 8 studentesse si occuperanno dell’ideazione e realizzazione di una scenografia multimediale per la messa in scena al Teatro Pergolesi, venerdì 2 ottobre ore 21 nell’ambito del XX Festival Pergolesi Spontini, dello spettacolo “Ma Bohème”, esito del laboratorio “Operah” condotto da Simone Guerro (supervisore, operatore di teatro sociale e regista), Arianna Baldini (operatrice di teatro sociale) e Sara Lippi (operatrice di danza-movimento terapia) e con protagonisti un gruppo di persone con disabilità fisica/intellettiva.

“Banco di scena” nasce nel 2014 come corso di formazione in scenografia teatrale e scenotecnica per gli studenti del Liceo Artistico di Jesi, da una idea di Massimo Ippoliti, titolare della cattedra di discipline plastiche presso il “Mannucci”, e di Paolo F. Appignanesi, responsabile produzione della Fondazione Pergolesi Spontini. Il corso si inquadra all’interno del più ampio progetto “Social Opera” della Fondazione Pergolesi Spontini, che da anni mette in rete servizi sociali, scuole e teatro, per costruire insieme percorsi di integrazione attraverso il Teatro Sociale, l’educazione al melodramma e l’esperienza del palcoscenico.

L’edizione Banco di scena 2020 si avvale del contributo di REFRESH! Lo Spettacolo delle Marche per le Nuove Generazioni, a cura di CMS Consorzio Marche Spettacolo.

Si ringraziano il Dirigente scolastico Dott. Francesco Maria Orsolini e i docenti referenti del progetto: Massimo Ippoliti, Samuele Verdecchia e Valeria Winkler.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2020 alle 23:46 sul giornale del 16 settembre 2020 - 156 letture

In questo articolo si parla di teatro, attualità, jesi, fondazione pergolesi spontini, comunicato stampa, lezioni on line

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bv9E





logoEV